Notizia Oggi

Stampa Home
Cronaca

Il boss trovato con i documenti di identità falsi

Era stato arrestato un anno fa in un bar di Masserano
Articolo pubblicato il 08-07-2016 alle ore 09:40:25
Foto di repertorio
Foto di repertorio

E' tornato in un'aula di tribunale Mario Tatone, il pericoloso latitante arrestato l'anno scorso in un bar di Masserano mentre beveva tranquillamente un caffè. Questa volta l'accusa nei suoi confronti è il possesso di documenti falsi, quando infatti la polizia lo arrestò con sé aveva una carta di identità valida per l'espatrio, ma contraffatta. L'uomo ha alle spalle diverse rapine, oltre a un omicidio avvenuto a Candelo nel 1985.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...