Notizia Oggi

Stampa Home

Il Cai di Borgosesia sistema il sentiero del Badile

Il sentiero segue in buona parte la cresta tra la Valmala e la Val Barbina e necessitava di interventi urgenti
Articolo pubblicato il 13-06-2016 alle ore 12:49:27
 Il Cai di Borgosesia sistema il sentiero del Badile 2
Il Cai di Borgosesia sistema il sentiero del Badile 2

Il Cai Borgosesia ha portato a termine un’altra attività di pulizia e sistemazione della segnaletica in alta Valsesia. Un gruppo di soci è stato impegnato sul sentiero che da Scopa sale al Badile, percorso che da tempo richiedeva la necessità di attenzione da parte dei frequentatori della montagna.

La giornata di lavoro in programma nell’ultimo fine settimana di maggio era stata forzatamente rimandata per le pessime condizioni meteorologiche ed anche domenica 5 giugno le previsioni non erano per nulla favorevoli.

La determinazione di un eterogeneo gruppo, anzi di due piccoli drappelli, ha avuto ragione sulle incertezze. Mentre il primo gruppo con cinque componenti ha raggiunto la cima e da lì è sceso segnalando il percorso, il secondo ha cominciato il lavoro dal basso.

Nel tratto di cresta tra le alpi Mazzuccone e Prealbina è avvenuto il ricongiungimento, quindi i due gruppi sono scesi all’Alpe Lagone dove era in svolgimento l’annuale festa e dove alcuni hanno potuto assistere alla celebrazione dei vespri alla vicina cappella. Hanno collaborato ai lavori della commissione soci della sezione con le sottosezioni di Scopello, di Borgosesia, di Romagnano, del gruppo Camosci, mentre il gruppo più numeroso era quello del Cai di Varano Borghi, con la loro reggente. I soci di questa sottosezione tutti gli anni dedicano una giornata di lavoro alla segnaletica in Valsesia. Anche il presidente della sezione Paolo Erba ha partecipato alla manifestazione.

Il Cai coglie l’occasione per ringraziare i collaboratori così come Gioacchino che ha accompagnati i volontari con fatica fino al Lagone e ha poi fornito consigli preziosi. Il Badile, riconoscibile da molta parte della Valsesia per il grande ripetitore che svetta sulla sua cima, è situato sulla dorsale che divide la parte media della valle dalla valle di Postua.

Il sentiero segue in buona parte la cresta tra i due valloni laterali dai nomi vagamente inquietanti: la Valmala e la Val Barbina. Tocca dapprima il bell’alpeggio del Lagone situato in un inatteso, pittoresco avvallamento. Nei pressi, in posizione panoramica su Scopello, è posizionata una bella cappella restaurata da Montagna Antica negli ultimi anni del 900.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...