Notizia Oggi

Stampa Home

Il calcio è ''sparito'': Valsessera fuori dai campionati

L’impegno è gravoso, e c’è sempre meno gente disposta a impegnarsi in prima persona
Articolo pubblicato il 07-07-2016 alle ore 21:52:06
Il calcio è ''sparito'': Valsessera fuori dai campionati 2
Il Valsessera 2015-2016

Una intera vallata rimane senza calcio. Dalla prossima stagione in Valsessera non ci sarà nessuna prima squadra, soltanto formazioni di settore giovanile che arriveranno alla categoria Esordienti. Da Crevacuore a Trivero è il vuoto più totale con la decisione da parte dell’Fc Valsessera di non iscriversi al campionato di Prima categoria dopo la buona stagione e due anni prima era toccato alla Stella Alpina non presentare la prima squadra e concentrarsi sul settore giovanile.

Maurizio Festa Bianchet, storico dirigente dell’Fc Valsessera, allarga le braccia: «Portare avanti una prima squadra è impegnativo e ormai come persone eravamo rimasti in pochi. Da qui la decisione di fermarsi». Un po’ di delusione anche per la mancanza di pubblico: «Pensavamo che salendo di categoria ci sarebbe stata una risposta in termini di presenze sugli spalti e invece nulla. Eppure abbiamo comunque disputato una buona stagione, ma a parte qualche tifoso storico non abbiamo registrato un aumento di interesse». E poi c’è anche l’aspetto dei costi: anche per far quadrare i conti. «Non voglio giudicare i Comuni, ma da parecchi anni arrivano pochi contributi, salvo che per le strutture». Fc Valsessera continuerà il proprio impegno nel settore giovanile tra Esordienti, Pulcini e Piccoli amici. Anche la Stella Alpina proseguirà la propria strada con i più piccoli.

L’unica squadra di adulti rimasta è il Flecchia di Pray che milita nel campionato amatoriale Biella. «Noi andiamo avanti per la nostra strada - spiega il dirigente Anacleto Gherardi -. Arriviamo da un buon campionato e abbiamo il nostro pubblico. Per noi il calcio è soprattutto una questione di passione e dà la possibilità ai ragazzi di divertirsi togliendosi anche qualche soddisfazione. Anche noi abbiamo costi da sostenere: per esempio, bisogna pensare al defibrillatore che sarà obbligatorio».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...