Notizia Oggi

Stampa Home
Cronaca

Il carabiniere fuori servizio sulle tracce del ladro

Il malvivente ha speronato l'auto dell'Arma
Articolo pubblicato il 10-11-2017 alle ore 14:42:40
Intervento dei carabineiri
Intervento dei carabineiri

Aveva notato movimenti sospetti attorno a una ditta di Sizzano e così aveva allertato la centrale operativa. E' stato grazie alla segnalazione di un carabiniere di Borgosesia fuori servizio se i colleghi della compagnia di Novara sono riusciti a bloccare il ladro che lo scorso 9 novembre aveva appena messo a segno un colpo. Era poco prima della mezzanotte quando un carabiniere aveva notato movimenti sospetti all'interno di una ditta, aveva quindi allertato la centrale operativa. Lo stesso militare, in attesa dell'arrivo della pattuglia, si è messo sulle tracce del veicolo utilizzato dal ladro per fuggire, segnalando la posizione e consentendo ai colleghi di fermarlo. Il mezzo del malvivente è stato intercettato a Nibbia, ma il ladro ha tentato la fuga andando a sbattere con il suo furgone contro l'auto dei carabinieri. I militari sono riusciti comunque a fermarlo e trarlo in arresto, all'interno del suo furgone c'era a merce appena rubata. A finire nei guai un 50enne di origini calabresi residente a Novara accusato di furto, ricettazione, resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento della gazzella dell'Arma.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...