Notizia Oggi

Stampa Home
Contributi

Il Gal Montagne Biellesi cerca idee da finanziare

La percentuale di cofinanziamento sarà pari a circa il 40/50%
Articolo pubblicato il 09-03-2016 alle ore 14:09:25
Mario Novaretti
Mario Novaretti

Il Gal Montagne Biellesi ha iniziato in modo sistematico l'animazione della futura programmazione, quella che precede l'attività vera e propria di pubblicazione dei bandi ed erogazione dei contributi. Il tutto, con nuove regole, quelle de Psr 2014-2020 e con nuovi fondi europei. In questa fase di sviluppo il Gal sta presentando la propria candidatura e per farlo sta ascoltando le esigenze del territorio. il Piano di Sviluppo del GAL avrà una durata pluriennale (almeno fino al 2020) e la percentuale di cofinanziamento sarà pari a circa il 40/50% per i soggetti privati, fino al 90% per i soggetti pubblici: il resto sarà co-finanziato dai beneficiari.

Da qui la necessità di individuare idee e linee di intervento che risultino interessanti soprattutto per i soggetti privati. E per farlo è stata predisposta una scheda, messa a disposizione sul sito internet del Gal e diffusa fra chiunque abbia un'idea di crescita e sviluppo o l'intenzione di avviare una nuova attività.
L’intento di questa sintetica “scheda progettuale” è quello di far emergere dai soggetti operanti sul territorio biellese (imprese, enti locali, associazioni, ecc.) azioni progettuali candidabili, nel prossimo futuro, sulle linee di intervento e sui bandi del GAL. Il tutto da consegnare entro la fine del mese di marzo.

Spiega il presidente del Gal Mario Novaretti: “La presentazione di progetti da parte del territorio e dei suoi operatori è alla base della filosofia Leader ed inoltre consente allo stesso Gal di produrre un documento di programmazione (il Programma di Sviluppo Locale – PSL) aderente alle esigenze dell'area Leader e coerente con le linee regionali. Si riduce così il rischio pratico di non riuscire poi a trovare interlocutori pubblici e privati che sostengano economicamente la realizzazione delle azioni”.

La Scheda proposta dal Gal  è semplificata e vale come semplice traccia di lavoro.  Conclude il direttore Michele Colombo: “Per poter verificare la concretezza delle azioni è importante che i dati richiesti siano comunque abbozzati dagli interessati: questo per permettere sia la verifica di compatibilità con il PSR sia consentire al Gal la scelta da parte del GAL Montagne Biellesi riguardo l’inserimento o meno dell’iniziativa nell’ambito del PSL”.

Per qualsiasi domanda o approfondimento gli uffici del Gal sono a disposizione. Oppure è possibile contattare direttamente il direttore tecnico Dott. Michele Colombo 3351471575 – mail direttore@montagnebiellesi.it

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...