Notizia Oggi

Stampa Home
Curiosità

Il Governo pronto a investire su Carcoforo, campione di click

Bobba e Borghi promettono investimenti digitali
Articolo pubblicato il 27-02-2016 alle ore 07:18:50
Carcoforo ospita la Ciaspolissima
Carcoforo ospita la Ciaspolissima

«Carcoforo, il Comune dell’Alta Valsesia, ha solo 47 abitanti, ma oltre 3000 fan sulla pagina Facebook, è un modello per la promozione, il marketing, la condivisione, la messa in rete (non solo virtuale) della comunità attraverso la tecnologia. Ci insegna che lì c’è una vitalità altrove assopita, che lì c’è bisogno di supportare chi vive e fa impresa sul territorio con nuovi servizi che devono passare dai più moderni sistemi informativi. Ci dice che lo sviluppo è strettamente legato con la capacità di rimanere in relazione. Ci spinge a lavorare affinché vengano utilizzati bene, in queste aree, i tre miliardi di euro dell’Agenda digitale nazionale, ma anche che il divario digitale è un tema politico, istituzionale, da affrontare a 360 gradi, partendo dall’accesso ai canali tv, passando per internet, la banda larga e la telefonia mobile». Lo affermano l’onorevole Luigi Bobba, Sottosegretario al Lavoro, e l’onorevole Enrico Borghi, presidente dell’Intergruppo parlamentare per lo Sviluppo della Montagna. «Siamo convinti che la proposta da noi fatta alcune settimane fa al Ministero dello Sviluppo economico - proseguono - per utilizzare il gettito maggiore del canone Rai inserito nella bolletta elettrica al fine di potenziare le infrastrutture contro il digital divide, sia corretta e molto importante per i territori. Carcoforo è riuscito da solo, grazie alla determinazione dell’amministrazione comunale e anche al lavoro della Comunità montana, oggi Unione, a investire per dotarsi di banda larga e wi.fi. È certamente un modello. È compito della politica aiutare chi non è ancora riuscito a fare un percorso di questo tipo pur avendo capito quali sono le nuove frontiere della vivibilità e dell’attrazione dei territori montani. Che passa attraverso internet, alle reti, alla capacità di promuoversi. Questo impegno di tanti piccoli Comuni italiani, nelle aree interne, va tenuto in alta considerazione mentre si scrivono le regole per l’uso dell'Agenda digitale d’intesa con le Regioni».

Attualità

Cronaca

Politica

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...