Notizia Oggi

Stampa Home
Calcio

Il Gozzano non si nasconde più e si regala Messias

La società cusiana attiva sul mercato
Articolo pubblicato il 02-01-2018 alle ore 17:23:21
Meassias con la maglia del Chieri
Meassias con la maglia del Chieri

Un talento brasiliano alla corte del Gozzano. La società rossoblù dopo una lunga trattativa ha portato a casa Junior Messias che rappresenta un po' la ciliegina sulla torta di una squadra già ai vertici del proprio campionato. Il giocatore quest'estate era in procinto di passare alla Pro Vercelli in serie B, poi per questioni burocratiche non ha potuto essere tesserato. Il Gozzano con questo colpo esce allo scoperto, l'arrivo di Messias è un innesto in grado di spostare gli equilibri. Un chiaro segnale dunque da parte della società di patron Alberto Allesina che non vuole di certo nascondersi dopo aver chiuso il girone di andata in testa con la Caronnese. Il nome di Messias ricorreva da settimane. «E' un giocatore che sposta gli equilibri – commenta il direttore sportivo Alex Casella -. Se la Pro Vercelli era intenzionata a farlo giocare in serie B è chiaramente un giocatore di grandi potenzialità. Nel Gozzano di oggi Messias potrà alzare ancora l'asticella del valore della squadra». Insomma la formazione di Gaburro si presenta nel girone di ritorno con una gran bella sorpresa. «Se si vuole continuare su questa strada era importante portare qui un giocatore di valore e far capire quali sono le intenzioni del Gozzano: fare un campionato di vertice», ribadisce Casella. E' stata una trattativa lunga, è stato necessario battere la concorrenza di almeno altre società che volevano il brasiliano, ma il patron Alberto Allesina ha fiducia nel proprio staff tecnico e ha permesso di intavolare una trattativa con una punta di categoria superiore per far volare il Gozzano. Messias è rimasto colpito dalla programmazione del Gozzano, squadra di serie D ma che lavora da professionista. «Essere una società seria, con programmazione e obiettivi consolidati ha fatto si che il giocatore valutasse in maniera seria e positiva la possibilità di vestire la maglia rossoblù. - conclude il d.s. Alex Casella - Da qualche anno a questa parte il Gozzano sta lavorando bene e questo permette di avere appeal sui giocatori».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...