Notizia Oggi

Stampa Home

Il Maggiora ha presentato la nuova squadra di calcio

Articolo pubblicato il 03-10-2017 alle ore 13:53:26
Il Maggiora ha presentato la nuova squadra di calcio 3
Il Maggiora ha presentato la nuova squadra di calcio 3

Una nuova società di calcio per Maggiora. Dopo due anni senza una squadra, un gruppo di giovani si è rimesso in gioco: in campo scenderanno ragazzi fra i 18 e i 21 anni, mentre i dirigenti hanno qualche anno più di loro. «L’idea è partita proprio da questa compagnia di ragazzi – spiega il presidente Giuseppe Simonetti – avevano cercato di avviare qualcosa, ma essendo anche molto giovani avevano incontrato varie difficoltà. Hanno quindi chiesto dei consigli e così siamo stati coinvolti per aiutarli. Ci siamo trovati una domenica pomeriggio: abbiamo iniziato a stendere alcune idee, ognuno ha trovato un suo ruolo e siamo partiti».

Fortunatamente, i maggioresi e la popolazione del circondario hanno risposto molto positivamente, con una sessantina di piccole e grandi aziende disposte a fare da sponsor. Il sostegno è arrivato anche dal mondo calcistico di Cavallirio, che ha concesso il campo. Senza dimenticare, naturalmente, chi invece ha lavorato all’interno: fra di loro si possono citare il vice Luca Falabella, Davide Annichini, il segretario Alessio Ariu, Santo Familiari, il tesoriere Matteo Rizzo, Nicolò Valvano, l’allenatore Renato Martelloni, il preparatore atletico Alberto Giupponi, l’allenatore del portieri Davide Santini e l’altro componente dello staff tecnico Loris De Gaudenzi. «Voglio davvero ringraziare tutti i miei collaboratori» sottolinea il presidente. «In futuro ci piacerebbe una collaborazione con Cavallirio e Boca per avere tutte le categorie – auspica il presidente – ma per ora partiamo con la prima squadra: un passo alla volta».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...