Notizia Oggi

Stampa Home

Il marito in ospedale e l’auto di famiglia distrutta

La richiesta di aiuto anche su Facebook
Articolo pubblicato il 03-07-2016 alle ore 19:27:25
Il marito in ospedale e l’auto di famiglia distrutta 3
L'incidente in cui è andata distrutta l'auto

Il marito è ancora in ospedale a Novara e adesso c’è pure il problema dell’auto, l’unica auto di famiglia, andata completamente distrutta. La triverese Felicita Giacalone ha lanciato un appello su Facebook in cerca di una vettura da acquistare a modico prezzo per riuscire a spostarsi e ad assistere il marito.


Sabato pomeriggio lungo la Cossato-Valle Mosso si è registrato un incidente con ben cinque auto coinvolte, tra cui anche la Mazda 6 condotta da Marco Boggio, commerciante di Trivero. E’ lui il ferito più grave, mentre gli occupanti degli altri mezzi se la sono cavata con ferite meno pesanti. Rimasto intrappolato tra le lamiere, è stato liberato dai vigili del fuoco, ma le sue condizioni sono apparse fin da subito gravi. I sanitari del 118 intervenuti sul posto, dopo avergli prestato le prime cure, lo hanno portato d'urgenza all'ospedale di Biella, e poi è stato trasferito successivamente al “Maggiore” di Novara. Da sabato è in rianimazione e sedato, sotto osservazione. Come detto, sono state cinque le auto coinvolte, alcune andate completamente distrutte. Per ore la strada era stata chiusa al traffico proprio per permettere ai soccorritori di intervenire e agli operatori di pulire il manto stradale dai detriti lasciati dalle auto. L’uomo continua ad essere ricoverato nel reparto di rianimazione a Novara e non è stata ancora sciolta la prognosi. «Inizialmente era cosciente, poi le condizioni sono peggiorate - spiega la donna -. I medici ancora non si sbilanciano con una prognosi».


Oltre alla preoccupazione per le condizioni di salute, del marito, ora la moglie deve fare i conti anche con problemi di trasporto. «L’unica macchina che avevamo è distrutta, era stata da poco ritirata anche in officina», spiega la donna. Che ha quindi deciso di lanciare un appello su Facebook chiedendo aiuto ad amici e conoscenti: «Ho lanciato una richiesta per capire se ci fosse qualcuno disposto a vendermi un’auto a poco prezzo in modo che mi possa muovere in modo autonomo. L'ideale sarebbe trovare qualcosa per cui debba pagare soltanto il trapasso».


Chiunque possa essere d'aiuto alla signora Giacalone può contattarla al numero 334.58.17.321. La speranza è che Marco Boggio si riprenda al più presto, prima di settembre. Anche perché sarà per lui un mese importante: è infatti previsto per quel periodo l’uscita per il lancio del suo primo romanzo dal titolo “Alfa e Omega, ascesa e discesa di un agente segreto”. Un lavoro a cui stava lavorando e ormai pronto per andare in stampa.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...