Notizia Oggi

Stampa Home

Il pieno di watt? Ora si può fare a Borgosesia

Un'iniziativa del Comune
Articolo pubblicato il 27-07-2016 alle ore 21:08:07
Il pieno di watt? Ora si può fare a Borgosesia 3
Il pieno di watt? Ora si può fare a Borgosesia 3

Effettuata la prima ricarica alla colonnina per le auto elettriche. E’ attiva da questa settimana l’area che l’amministrazione comunale ha ricavato nel parcheggio di via Combattenti: due posti identificati dal fondo in sintetico verde. Gli allacci sono stati completati e posizionati i cartelli che segnalano le “colonnine free” in cui si possono inserire i cavi per la ricarica. Il servizio è gratuito (in futuro si valuterà se far effettuare il pagamento tramite una card ricaricabile), anche perchè il numero di veicoli elettrici è ancora limitato a poche unità, soprattutto in zona. La scelta del Comune di dotare Borgosesia di due punti di ricarica per auto elettriche è in previsione dell’incremento nei prossimi anni di questa tipologia di mezzi, siano essi totalmente elettrici o ibridi.

«Già ora la crescita sui mercati è notevole e stando alle stime fra diversi anni soppianteranno le vetture più tradizionali - commenta l'assessore comunale Marco Antoniotti -. Abbiamo solamente guardato in avanti, e siamo fra i primi comuni a offrire questa opportunità a chi già possiede un veicolo di questo tipo». La dotazione delle colonnine e gli allacci rientravano come miglioria nel bando per il rinnovo dell’illuminazione pubblica. I due posti non potranno essere usati come parcheggi, nè dalle auto tradizionali nemmeno da quelle elettriche a cui sarà permesso sostare solo il tempo necessario per effettuare la ricarica e dovranno poi liberare il posto.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti
  1. Perde la vita dopo lo schianto...

    Perde la vita dopo lo schianto... (letto 1 volte)

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...