Notizia Oggi

Stampa Home
La consegna a Guardabosone

Il premio Noveis consegnato a Vincenzo Mirachi

Il riconoscimento è giunto all'undicesima edizione
Articolo pubblicato il 07-11-2015 alle ore 11:50:59
La consegna del premio
La consegna del premio
«Per l'opera di valorizzazione e di diffusione della conoscenza del patrimonio artistico attraverso l'ideazione e l'utilizzo di nuove tecnologie applicate alla fotografia digitale». Con questa motivazione il Fotogruppo Noveis ha conferito a Vincenzo Mirachi l'undicesimo “Premio Noveis”, riconoscimento biennale conferito a personalità che per mezzo dell'arte fotografica hanno comunicato testimonianze della nostra storia ,dalla quotidianità alle vicende più importanti ,con una visione soggettiva delle armonie e dei conflitti del nostro tempo. Al teatro del centro sociale Sant'Agata di Guardabosone è avvenuta la consegna alla presenza di don Tino Temporelli, Michele Ghigo , Giuseppe Simonetti, Antonio Canevarolo,tra i vincitori delle passate edizioni.
Mirarchi ha illustrato la tecnologia digitale da lui impiegata per ottenere il più piccolo dettaglio di un capolavoro, senza compromettere la nitidezza dell'immagine. Per ogni opera d'arte vengono effettuati migliaia di scatti , ricomposti successivamente in un'unica immagine. Un lavoro di estrema precisione che ha catturato l'attenzione e l'ammirazione del pubblico. Il vincitore ha presentato alcuni suoi lavori i più significativi , dal primo esperimento con la cupola Antonelliana della Basilica di San Gaudenzio a Novara,alla Parete Gaudenziana di Varallo. L'Ultima Cena ,la tecnica di Mirarchi ha permesso di portare alla luce elementi dipinti da Leonardo che a occhio nudo non si erano mai visti.
Tags: vincenzo mirachi premio noveis

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...