Notizia Oggi

Stampa Home
Cronaca giudiziaria

Il "re delle truffe" di Pray davanti al giudice si pente

Dopo aver truffato decine di persone in tutta Italia tramite falsi annunci di vendita su Internet, ora si è pentito.
Articolo pubblicato il 03-02-2016 alle ore 13:55:19
Foto di repertorio
Foto di repertorio

Il “re delle truffe” di Pray chiede scusa davanti al giudice. Dopo aver truffato decine di persone in tutta Italia tramite falsi annunci di vendita su Internet, ora si è pentito. Nei giorni scorsi si è aperto il processo a suo carico e il 29enne ha chiesto un anno di tempo per poter risarcire tutti quanti i truffati. Il giudice ha rinviato il processo al 23 marzo e qui l'imputato potrà decidere se optare per un rito alternativo iniziando a risarcire le vittime. Si calcola che la sua attività possa avergli permesso un guadagno di circa 15mila euro in pochi mesi. Era stata la Polizia Postale a risalire al suo account dopo aver ricevuto una serie di denunce da tutta Italia. In particolare l'uomo di origine marocchina proponeva in vendita telefoni cellulari di ultima generazione che in realtà non venivano mai spediti agli acquirenti che anticipavano la somma pattuita. Tra l'altro a carico del giovane c'è anche il divieto di utilizzare computer o altri strumenti informatici.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...