Notizia Oggi

Stampa Home

Il Real Madrid a Varallo per fare scuola di calcio ai giovani

Un campus con biglietto per il Bernabeu
Articolo pubblicato il 06-12-2017 alle ore 08:46:35
 Il Real Madrid a Varallo per fare scuola di calcio ai giovani 1
Il Real Madrid a Varallo per fare scuola di calcio ai giovani 1

Il Real Madrid alla ricerca di talenti a Varallo.  Quest'estate la società nero-verde ospiterà ancora una volta uno stage per i giovani calciatori, ma dopo due annate con il settore giovanile del Brescia adesso tocca ai "merengues". La speciale Fondazione del Real Madrid ha deciso di legarsi alla Dufour Varallo proponendo uno stage dal 18 al 22 giugno, novantasei i posti a disposizione e i due migliori elementi avranno la possibilità di fare un ulteriore provino e accedere poi alla fase finale al Bernabeu.

Non sarà un semplice campus di calcio estivo, ma un vero e proprio stage per andare a scovare i baby campioni. Dalla Spagna arriveranno i tecnici dei "Galacticos" proprio per visionare i calciatori, potranno prendere parte i giocatori dai 7 ai 15 anni, ovviamente non solo coloro che sono tesserati per la Dufour Varallo, ma anche per altre società previo nullaosta da parte della compagine di appartenenza.

Ancora una volta la Dufour Varallo si mette in evidenza nell'ambito giovanile. «Siamo stati contattati da persone legate al progetto Real Madrid - spiega il dirigente Carlo Toro -. Abbiamo inviato la nostra domanda, compilando la nostra candidatura che è stata accolta. Per noi è un onore far parte di questo progetto che mira non solo a far crescere il ragazzo, ma andare a scovare talenti». L'esperienza con il Brescia calcio è servita a farsi conoscere: «Con la società Brescia ci siamo sempre trovati ottimamente e non possiamo che ringraziarla, ma quando ti bussa alla porta il Real Madrid è difficile dire di no. Crediamo che sia anche una opportunità di crescita importante per il territorio».

E rispetto al campus tradizionale sarà diverso. «Sarà la Fondazione Real Madrid a occuparsi di tutto - spiega -. Ci sarà un'analisi tecnica con scheda personale per ogni giocatore, si punterà a trasmettere i valori sportivi, sociali e culturali, inoltre verrà dato un premio al miglior giocatore. Ci saranno poi due posti a disposizione per partecipare allo stage finale con la possibilità vera di arrivare a provare al Bernabeu per entrare nell'orbita dei "Galacticos". E' una società che crede davvero nei giovani e nell'andare a scoprire i talenti». La società di Madrid invierà a Varallo propri tecnici, i partecipanti saranno dotati di tutto il kit completo. «Un ringraziamento per l'appoggio va anche al Comune di Varallo con il sindaco Eraldo Botta e Mauro Osti che ci hanno incoraggiato a inseguire questo sogno - commenta Toro -. I dettagli saranno definiti tra un paio di settimane».

Ma con l’arrivo del Real Madrid in Valsesia si punta a fare il pienone in poco tempo. «Le quote di partecipazione non saranno spropositate - conclude Toro -. Crediamo che sia una opportunità unica per i tanti giovani calciatori della Valsesia che sognano un grande palcoscenico». Ma sicuramente sarà anche l’occasione per far arrivare in Valsesia ragazzi dalle province limitrofe. L’obiettivo è destinazione Bernabeu.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...