Notizia Oggi

Stampa Home

Il ''Robin Hood'' dai bambini finisce su ''Italia 1 Romagnano''

A carnevale e grazie a Photoshop
Articolo pubblicato il 14-02-2017 alle ore 13:31:33
Il ''Robin Hood'' dai bambini finisce su ''Italia 1 Romagnano'' 2
Il fotomontaggio, realizzato con photoshop, e diffuso per scherzo al fine di promuovere l'evento

La notizia è stata passata dal notiziario “Italia1 news Romagnano Sesia”, mentre i cartelloni dello spettacolo hanno tappezzato i muri di interi edifici, come a Broadway. E’ il “Robin Hood” degli studenti del Sacro Cuore di Romagnano, andato in scena nella scuola e il cui battage pubblicitario, grazie a photoshop e whatsapp, ha assunto rilevanza mediatica nazionale. Ma è Carnevale: ogni scherzo vale.

Al di là dei lazzi, lo spettacolo è un’iniziativa seria, anche se sul palco gli studenti della classe quarta hanno fatto ridere alle lacrime la platea. La performance era infatti il risultato del laboratorio di teatro guidato dall’insegnante Anna Nicolini, che ha portato i piccoli attori sul palco. Del “Robin Hood” de “Il veliero”, lo spettacolo degli studenti ha mutuato titolo e canzoni. «Ringrazio - dice la maestra - la compagnia borgosesiana che ci ha “prestato” le canzoni scritte a Ivan Urban. Le composizioni si ispirano a valori, come pace, fratellanza, e condannano ogni guerra di religione. Sono messaggi importanti da trasmettere ai più piccoli. Sui testi abbiamo sviluppato alcune riflessioni».

E poi c’è l’aspetto didattico e pedagogico. «Il teatro per i bambini ha tantissime finalità. Fa emergere aspetti che durante le lezioni non si vedono. Ci sono bambini molto timidi che col teatro hanno vinto le loro insicurezze». Erano 17 i bambini in scena. «E’ il primo anno che abbiamo realizzato un progetto in grande, curato nei minimi particolari - dice Nicolini -. Personalmente amo molto il teatro ed ho sempre tenuto lezioni di recitazione con i bambini. Ci siamo divertiti un sacco». La recitazione è di casa nella famiglia della maestra Nicolini: il figlio, Andrea Ioppa è Gesù nel Venerdì Santo, mentre il marito Giorgio Ioppa veste i panni di San Pietro.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...