Notizia Oggi

Stampa Home
I club della zona finanziano un progetto di supporto attivato da un'associazione

Il Rotary aiuta le donne vittime di violenza

Al momento sono 14 le persone seguite dall'equipe
Articolo pubblicato il 03-01-2016 alle ore 15:58:34
Il Rotary aiuta le donne vittime di violenza 2
Simona Ramella con i vertici dei club

Si intitola “Uscire dalla violenza” il nuovo progetto dei Rotary club di Gattinara e della Valsesia in collaborazione con altri club e l’associazione Paviol, dedicato ad aiutare le donne maltrattate. L'obiettivo è aiutare l’associazione Paviol fondata da Simona Ramella, sodalizio di psicoterapeute che offre sostegno alle donne e ai bambini vittime appunto di violenza; al momento è formato da sette psicoterapeute, una volontaria e un’educatrice, e segue 14 persone. L’associazione offre sei mesi di psicoterapia gratuita (una ventina di sedute) a donne e bambini vittime di violenza e il sostegno dei Rotary club della zona permetterà di ampliare il raggio d’azione del gruppo.

Lo slogan della campagna è: “La violenza non bussa alla porta ma ha le chiavi di casa”, proprio a ricordare come la maggior parte degli abusi avvenga tra le mura domestiche. «Le case rifugio – dice Simona Ramella – funzionano bene ma poi la maggior parte delle donne che vengono ospitate in queste strutture tornano a casa. Per i bambini sogniamo di creare una generazione meno violenta e quindi meno abusante. L’obiettivo generale è cambiare il punto di vista della vittima, che si trova spesso a giustificare la persona che abusa di lei».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...