Notizia Oggi

Stampa Home

Il Sacro Monte ancora sponsor della Dufour

Il contributo è di seimila euro
Articolo pubblicato il 13-03-2016 alle ore 14:12:07
Il Sacro Monte ancora sponsor della Dufour 2
La presentazione dello sponsor, nel 2014

Promuovere Varallo e il suo luogo più significativo, il Sacro Monte, anche attraverso la sua squadra di calcio. Si consolida sempre di più il legame tra la città e la Dufour: dalla scorsa stagione il logo del Sacro Monte appare sulle divise da gioco e da passeggio degli atleti della prima squadra e della juniores. E anche quest’anno l’amministrazione civile del Sacro Monte (il complesso è di proprietà del Comune di Varallo pertanto viene gestito dall’amministrazione in carica, con un bilancio separato) ha deciso di proseguire la sponsorizzazione: «Abbiamo deliberato un contributo di seimila euro», fa sapere il sindaco Eraldo Botta nel ruolo di presidente dell’amministrazione civile del Sacro Monte.

Anche per il 2016 dunque i colori nero-verdi della squadra di casa saranno legati alla “Gerusalemme valsesiana”. Sulle maglie continuerà a risaltare la scritta “Città del Sacro Monte” a siglare un connubio nato quasi due anni fa. Era infatti il mese di agosto del 2014 quando era stato annunciato ufficialmente il legame tra Dufour e Sacro Monte. Un legame tra calcio e religione che aveva subito incuriosito, tant’è che aveva raggiunto la “Gerusalemme valsesiana” persino una troupe della tivù di Stato per dedicare un servizio all’evento poi trasmesso sui Tg della Rai. La finalità è stata fin dall’inizio quella di promuovere il territorio. E il santuario, per ovvie ragioni, è sempre stato uno sponsor “morale” più che economico della squadra di casa, per cui al sostegno vero e proprio ci pensa l’amministrazione civile.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...