Notizia Oggi

Stampa Home

Il sindaco di Gattinara: ''Ecco perchè il mercato non è più in piazza''

Daniele Baglione replica alle critiche degli ambulanti
Articolo pubblicato il 30-04-2016 alle ore 15:07:26
Il sindaco di Gattinara: ''Ecco perchè il mercato non è più in piazza'' 4
Daniele Baglione

«C’è la nostra disponibilità a incontrare gli ambulanti ma ci sono anche le regole che stabiliscono il funzionamento del mercato». Il sindaco Daniele Baglione replica alla pioggia di critiche piovute dagli ambulanti del mercato settimanale del martedì che un tempo erano in piazza Italia e che ora sono stati spostati in corso Garibaldi, nel tratto finale del mercato, perdendo passaggio e vendite.

Una soluzione che non è piaciuta a nessuno e che, affermano gli ambulanti, ha portato un calo delle vendite per coloro che, prima in piazza Italia, erano al centro del tradizionale appuntamento del martedì mattina.

«Abbiamo incontrato gli ambulanti prima dopo e durante lo spostamento – dice Baglione – e trovo strano che a 50 giorni dalle elezioni esca il problema. Ma comunque sono disponibile a incontrarli nuovamente e capire cosa ci sia che non funziona. La nostra disponibilità è totale, come lo era prima, anche se ora si va a votare e quindi non possiamo prendere decisioni continuative. Non ci siamo mai arroccati dietro le barriere e non lo faremo certo adesso».

Il primo cittadino ricorda anche le motivazioni che hanno portato l’amministrazione comunale, due anni fa, a spostare il mercato secondo l’attuale disposizione, lasciando libera piazza Italia. «I mezzi di soccorso devono comunque passare e prima non era garantito il passaggio dell’ambulanza o di un mezzo dei vigili del fuoco; ecco perché il mercato si fa solo su un lato della strada. Quando la piazza è stata rifatta, è stata realizzata in modo funzionale per le persone, che potevano trovare e parlarsi come è sempre avvenuto. Ora ci sono le aiuole e fisicamente non sarebbero stati presenti tutti i banchi. Prima le aiuole erano mobili, venivano rimosse per il mercato e spesso non venivano rimesse a posto dagli ambulanti. Comunque voglio garantire il massimo dialogo: il mercato deve funzionare come deve funzionare qualsiasi attività commerciale in paese. Siamo ben pronti ad accettare suggerimenti, come due anni fa».

Secondo l’attuale disposizione delle aiuole, i banchi che potrebbe ospitare piazza Italia sarebbero molti di meno. E’ invece favorevole a riportare il mercato in piazza Italia la lista di “Gattinara impegno comune”, guidata dal candidato sindaco Lello Negro. La disposizione dei banchi anche su un altro tratto di corso Garibaldi, comporta che la strada finisca in un punto cieco. Mentre prima si trovava il blocco su corso Garibaldi, all’incrocio con via IV Novembre e via Mattai, e le auto potevano defluire svoltando su via Mattai, ora la transenna con il divieto di transito è all’altezza di vicolo Bixio e le auto spesso creano ingorghi durante le manovre per invertire la marcia.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...