Notizia Oggi

Stampa Home

Il sindaco di Quarona: «A Valmaggiore gli idranti funzionano»

La risposta alla lettera del Comitato dei cittadini
Articolo pubblicato il 23-01-2017 alle ore 11:15:56
 Il sindaco di Quarona: «A Valmaggiore gli idranti funzionano» 2
Uno degli idranti antincendio di Valmaggiore su cui il comitato cittadini ha chiesto delucidazioni

«Gli idranti sottoposti a manutenzione erano due su un numero molto più consistente e oltretutto sono utilizzabili. La sicurezza di Valmaggiore non è messa in discussione». Così il sindaco di Quarona Sergio Svizzero risponde al Comitato cittadini di Valmaggiore, che alcune settimane fa aveva inviato una lettera a Comune, prefettura e vigili del fuoco, chiedendo una verifica sull’intera rete di idranti che si trovano nella frazione.

Il Comitato lamentava che alcuni lavori di manutenzione erano rimasti fermi per mesi, con scavi aperti attorno agli apparecchi per la presa d’acqua. «Il problema - spiega il sindaco - stava nello scarico automatico antigelo. In pratica, senza entrare troppo nel tecnico, questi idranti non erano stati chiusi bene e il rischio è che possano gelare. L’efficienza degli apparecchi non viene comunque meno».

Nei mesi scorsi il Comune ha disposto un ordine di acquisto per alcuni pezzi di ricambio per la manutenzione degli idranti, ma al momento non sono ancora stati consegnati. «Siamo consapevoli che ad alcuni idranti di Valmaggiore occorrano interventi di manutenzione, ma questo non significa che la rete non sia efficiente - conclude il primo cittadino - e lo abbiamo anche scritto alla prefettura dopo la lettera del Comitato. Le segnalazioni dei cittadini sono sempre bene accette, perchè è impossibile arrivare dappertutto. Con la collaborazione di tutti si riescono a risolvere tanti piccoli problemi che altrimenti resterebbero tali».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...