Notizia Oggi

Stampa Home

Il valsesserino Simone Cerruti Sola ideatore di un gioco da tavolo

La lavorazione ha richiesto due anni
Articolo pubblicato il 11-05-2016 alle ore 19:19:25
Il valsesserino Simone Cerruti Sola ideatore di un gioco da tavolo 2
Simone Cerruti Sola

Da sempre appassionato di giochi da tavola e di ruolo, ora diventa anche autore. E’ Simone Cerruti Sola, 36 anni, membro del gruppo dei “Guerrieri valsesiani”: entro fine anno sarà pubblicato “Kepler-3042”, già presentato a convention e fiere di settore dove ha ottenuto recensioni molto positive.

Se nella vita professionale si occupa di tutt'altro, è impiegato alla Zegna Baruffa, Cerruti Sola condivide con la moglie Valentina e gli amici l'interesse per i giochi di ruolo e da tavola, tanto da aver vinto diverse competizioni con il gruppo dei “Guerrieri valsesiani” con cui si ritrova ogni settimana al circolo di Vanzone: «Una passione che ho sin da ragazzo - racconta -. E mi è sempre piaciuto inventare giochi: ho realizzato diversi prototipi, e “Kepler-3042” è il primo destinato a entrare in produzione. Seguo generi diversi, con una predilizione per il genere fantasy, ma per “Kepler” ho scelto la fantascienza che si adattava meglio all'idea che avevo in mente, basata su viaggi spaziali e distanze cosmiche».

“Kepler-3042” è un gioco di tipo gestionale risorse (per 2, 3 o 4 giocatori) che predilige l'abilità strategica, che permette partite della durata di sessanta-novanta minuti. E' ambientato in un lontano futuro dove l’umanità si prepara a partire alla conquista di nuovi pianeti: le potenze terrestri si devono misurare in una sfida senza armi, all’insegna di scienza e tecnologia. La pubblicazione è prevista per ottobre, per la casa editrice “Placentia games” in collaborazione con la “Post scriptum” di Borgomanero, in occasione della Fiera internazionale del gioco di Essen; intanto è stato testato in altre rassegne, ad esempio la Fiera del gioco di Modena, e il prossimo mese partirà la campagna di prevendita sul sito web di kickstarter. «La lavorazione è durata due anni - spiega Cerruti Sola -, soprattutto per garantire il bilanciamento strategico. Poi è stato necessario testarlo con diverse associazioni di giocatori per analizzare l'efficacia e valutare tutti gli aspetti. Ora ci stanno lavorando un grafico, Paolo Vallerga, e un disegnatore, Alan D'Amico, per creare l'aspetto definitivo. Nella lavorazione, abbiamo fatto riferimento anche a un consulente scientifico, Adrian Fartade, per cercare di dare una forma per quanto possibile più verosimile alla realtà».

“Kepler-3042” (che uscirà in italiano e in inglese), si fonda su una molteplicità di situazioni: «I punti di forza sono la gestione di risorse e azioni e il bilanciamento fra le varie strade che portano alla vittoria - anticipa l'autore -. Credo che la sua forza sia una rigiocabilità elevata: a ogni partita cambia l'obiettivo del giocatore, si modificano gli eventi di turno e i pianeti sono disposti in posizioni completamente diverse. E di conseguenza anche la strategia per una partita vincente varia da partita a partita, da un approccio aggressivo a uno decisamente più cauto».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...