Notizia Oggi

Stampa Home
Lutto

Imprenditoria in lutto per la morte di Vito Barazzoni

Ha dato vita alla celebre azienda di casalinghi
Articolo pubblicato il 28-08-2016 alle ore 14:56:59
Vito Barazzoni
Vito Barazzoni

«Siamo addolorati per la scomparsa di Vito Barazzoni e partecipiamo con profondo cordoglio al lutto che ha colpito i figli Andrea e Alberto. Barazzoni è stato
 un imprenditore di grande sensibilità; il suo impegno è stato molto importante per l’industria del Novarese e per la stessa Ain, di cui è stato vicepresidente dal 2004 al 2008. Lo ricorderemo con affetto». Con queste parole il presidente e il direttore dell’Associazione Industriali di Novara, Fabio Ravanelli e Aureliano Curini, ricordano Vito Barazzoni, per decenni al timone dell’azienda di famiglia, produttrice di articoli casalinghi, scomparso la notte scorsa all’età di 79 anni. Nato a Invorio il 2 marzo 1937, Barazzoni dopo gli studi classici si era laureato in Economia e Commercio all'Università Cattolica di Milano, senza mai smettere di lavorare in azienda. Dopo la morte del padre, Giovanni Battista, è stato prima amministratore delegato e poi presidente della Barazzoni Spa di Invorio, alla cui guida lo hanno poi affiancato i figli Andrea e Alberto.

«Con Vito Barazzoni – ricorda Ravanelli – ho iniziato la mia esperienza all’interno del Consiglio Direttivo dell’Ain, quando era presidente Franca Capurro, compiendo un percorso importantissimo per la mia formazione all’interno delle strutture di rappresentanza del sistema Confindustria. I suoi suggerimenti e la sua esperienza sono stati fondamentali». «La sua dedizione alla vita associativa – aggiunge Curini – è stata caratterizzata da una umanità e una disponibilità davvero rare ed encomiabili. Gli siamo tutti molto grati per quanto ha fatto».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...