Notizia Oggi

Stampa Home
Cronaca

Incassava la diaria di 35 euro, ma i migranti non c'erano

Indagine sull'attività di accoglienza di un religioso
Articolo pubblicato il 24-01-2018 alle ore 06:39:39
Il caso sui profughi
Il caso sui profughi

Un parroco astigiano indagato per appropriazione indebita e monsignor Ravinale decide di sospenderlo. E' bufera su don Vittorio Bazzoni che  da tempo portava avanti lil centro di accoglienza straordinaria per migranti di Cunico e Piea nell'astigiano. Il religioso avrebbe però utilizzato i soldi che venivano erogati dalla prefettura per l'acquisto di immobili e non per portare avanti l'attività di accoglienza migranti. Ma si indaga anche per frode, il sacerdote aveva indicato di accogliere 28 ospiti, incassando per ognuno i 35 euro di diaria al giorno. In realtà la maggior parte si erano allontanati dal Cas e il sacerdote non l'aveva comunicato continuando a incassare la somma. Monsignor Ravinale, che era stato anche vice parroco a Trivero, non ha potuto far altro che sospendere il sacerdote.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...