Notizia Oggi

Stampa Home
Guardia di Finanza

Indagine sui rifiuti nel messinese, nei guai una società vercellese

L'accusa è di abuso d'ufficio
Articolo pubblicato il 12-02-2016 alle ore 12:54:35
Foto di repertorio
Foto di repertorio

Terminata l'indagine della Guardia di Finanza di Vercelli sull'abuso d'ufficio per la gestione di rifiuti nel Messinese. Coinvolta anche una Spa vercellese. La procura ha chiesto il rinvio a giudizio per abuso d’ufficio aggravato degli indagati per aver posto in essere condotte finalizzate alla sottoscrizione di un contratto di smaltimento di percolato ed al mantenimento dell’efficacia del medesimo affidamento, a favore di una società per azioni con sede in provincia di Vercelli, senza far ricorso ad una gara d’appalto pubblica, come imponeva lo status della società pubblica siciliana. Tale comportamento procurava un ingente vantaggio patrimoniale all’impresa vercellese pari a 1 milione e 455 mila euro (cifra risultante dalla differenza tra il costo sostenuto dall’impresa per il servizio di smaltimento del percolato prodotto dalla discarica e quanto incassato dalla medesima nei confronti della multi utility siciliana). Al termine degli accertamenti di polizia giudiziaria è stata avviata dal nucleo di Polizia Tributaria di Vercelli un’attività ispettiva nei confronti dell’azienda piemontese cui veniva contestata l’indeducibilità dei costi direttamente sostenuti dalla medesima per la realizzazione del reato di abuso d’ufficio aggravato, pari a 4,5 milioni di euro.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...