Notizia Oggi

Stampa Home

Installate a Trivero dieci telecamere di sorveglianza

Operazione sicurezza lanciata da un gruppo di imprenditori
Articolo pubblicato il 26-07-2016 alle ore 21:14:21
Installate a Trivero dieci telecamere di sorveglianza 2
Telecamere posizionate nei punti strategici

Installate le telecamere di videosorveglianza a Trivero. L’operazione sicurezza è stata lanciata da un gruppo di imprenditori in collaborazione con il Comune. Dopo la presentazione del progetto, ora la prima parte dell’impianto è pronta .«Abbiamo individuato come primo step una serie di punti strategici sui quali intervenire con priorità- spiega Andrea Loro Piana - in collaborazione anche con il comando della polizia locale. L’obiettivo è di avere poi, a breve, una copertura ancora più capillare: il progetto infatti non si esaurisce con questa prima installazione ma prevede importanti implementazioni anche negli anni futuri».

Aggiunge Andrea Trabaldo Togna: «Come imprenditori di Trivero e Ponzone abbiamo deciso di fare questo passo per garantire una sicurezza al territorio cercando di dare una risposta concreta». La prima tranche dell’impianto conta una decina di telecamere posizionate tra Ponzone e Trivero, in modo da visionare prioritariamente tutte le vie di accesso al territorio, come anche di tutti i ripetitori che serviranno da “ossatura” per l’ampliamento del sistema. «Determinante - ricorda Maurizio Gioia - è stata la possibilità di avere il rilancio del segnale dai campanili delle chiese. Non è facile andare a coprire un territorio vasto come Trivero e soprattutto con diverse frazioni».


Da parte sua l’amministrazione comunale già sotto l’amministrazione del sindaco Massimo Biasetti aveva proceduto a fare tutti i passi burocratici necessari per accogliere la donazione delle telecamere. «Non possiamo che ringraziare gli imprenditori e i privati che hanno voluto donare questo sistema di videosorveglianza al Comune - spiega l’assessore Gianluca Bassetto -. E’ un progetto che è andato in porto nell’arco di poco tempo. Si tratta inoltre di uno strumento utile che potrà coadiuvare in modo efficace l’azione di controllo delle aree di Trivero e Ponzone». Sarà la polizia municipale a farsi carico della gestione della videosorveglianza con il controllo attivo dei dati trasmessi. Ovviamente sarà garantita la privacy, le immagini serviranno per monitorare la situazione ma potranno essere analizzate in caso di reati come furti o truffe andando a cercare i responsabili.


Il secondo step prevede l’implementazione con altre telecamere, anche donate da privati cittadini che potranno decidere di attaccare un proprio impianto a quello gestito dal Comune, tra l’altro in questo caso verrebbero meno diversi vincoli consentendo di andare a inquadrare anche la via pubblica.


E in tema di sicurezza ora Trivero attende che si concluda l’iter per la caserma dei carabinieri, l’idea è di trasferire gli uomini dell’Arma nell’ex scuola di Cereie chiusa lo scorso anno scolastico. Sono stati fatti già alcuni sopralluoghi e c’è un progetto per intervenire, ora si attende soltanto il via libera da parte del Ministero.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...