Notizia Oggi

Stampa Home

La casa di accoglienza "Giovanna Antida" cerca volontari

E' nata due anni fa
Articolo pubblicato il 12-05-2016 alle ore 19:12:35
La casa di accoglienza "Giovanna Antida" cerca volontari 2
La casa di accoglienza

La Casa di prima accoglienza “Giovanna Antida” di Borgosesia prosegue l’attività, iniziata due anni fa nella sede di via Marconi, per l'assistenza e l'aiuto a donne, sole o con figli, che abbiano necessità di trovare accoglienza e sostegno.


Oltre a offrire un riparo materiale, la struttura si occupa di costruire con i servizi sociali un progetto di recupero e reinserimento delle ospiti nella vita sociale. Per lo svolgimento di tali attività, all’interno della struttura opera personale tecnico qualificato; tuttavia l’equipe tecnica non è sufficiente a garantire il completo funzionamento della Casa, che si avvale anche dell’opera di un gruppo di volontari che affiancano gli operatori nell’assistenza e nella cura delle ospiti e dei loro figli. A questo proposito l’associazione Agape, che si occupa della gestione della struttura, necessita di accrescere il numero dei volontari: è quindi alla ricerca di persone motivate per contribuire alle attività di accoglienza a supporto degli operatori professionali.

Per svolgere il servizio di volontariato non sono richieste qualifiche particolari, ma solo motivazione a rendersi utili e aiutare le persone in difficoltà. Chi è interessato, può contattare l’associazione Agape onlus ai numeri 0163.200194, 339.6191.878 (suor Maria Lorena Pedron), 328.6370.234 (Stefania Poncino), o con mail all’indirizzo agape.onlus.borgosesia@gmail.com. I volontari dovranno seguire un corso di formazione.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...