Notizia Oggi

Stampa Home

La donna che toccò tre secoli: la vita di Emma in uno spettacolo teatrale

Una rappresentazione in scena nel Verbano Cusio Ossola
Articolo pubblicato il 08-11-2017 alle ore 11:12:14
La donna che toccò tre secoli: la vita di Emma in uno spettacolo teatrale 1
La donna che toccò tre secoli: la vita di Emma in uno spettacolo teatrale 1

Uno spettacolo per ricordare Emma Morano. Sta facendo il giro dei teatri del  Verbano Cusio Ossola lo spettacolo dal titolo “Correva l'anno … viaggio storico attraverso tre secoli “ in memoria di Emma Morano, la supercentenaria originaria di Civiasco morta lo scorso 15 aprile 2017 all’età di 117 anni e 137 giorni. Ha detenuto il titolo di decana d'Italia e d'Europa dal 2 aprile 2013 e di decana dell'umanità dal 12 maggio 2016. Inoltre, è stata l'ultima persona vivente nata prima del 1900. A oggi occupa il sesto posto nella lista delle 100 persone più longeve accertate, è la seconda europea più longeva di sempre dopo Jeanne Calment ed è l'unica persona nata in Italia ad aver raggiunto e superato i 116 e i 117 anni di vita.

Lo spettacolo è andato in scena al teatro la Fabbrica di Villadossola e firmato dalla compagnia “ E..dizione straordinaria”.

Un spettacolo da non perdere, soprattutto per i contenuti che propone. Una storia d'altri tempi che fa emergere il coraggio femminile. Il coraggio di una giovane donna capace di ribellarsi alle violenze domestiche. La pièce è stata proposta per la prima volta la scorsa primavera a Verbania nell'ambito del premio letterario Verbania for Women. Lo spettacolo ossolano propone però una novità : si parlerà anche della gioventù della nonnina verbanese. E la speranza è che prossimamente lo spettacolo possa arrivare anche in Valsesia. Alla donna è stato dedicato anche un libro, una biografia scritta da Renè Papas e presentata alcuni mesi fa anche a Civiasco. Il volume si intitola “La donna che visse tre secoli” e il ricavato della vendita verrà devoluto alle associazioni del paese. Nel libro sono raccontati rimpianti e dolori, ma anche gioie e sogni, come quello di arrivare a 120 anni per scoprire cosa le poteva riservare ancora la vita. Il tempo, per Emma Morano, è sempre stato qualcosa di prezioso, che non andava sprecato.

 

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...