Notizia Oggi

Stampa Home

La frazione Isella rimasta al buio per quasi due settimane

Nel weekend l’intervento risolutorio del tecnico dell’Enel
Articolo pubblicato il 15-02-2017 alle ore 18:29:14
La frazione Isella rimasta al buio per quasi due settimane 3
Isella al buio

Dopo la questione “acqua potabile” Isella, o almeno una parte della frazione grignaschese, si è trovata a dover fare i conti con la luce. Che non c’era. E’ durato quasi due settimane il black-out che ha interessato la strada comunale interna, quella che parte dalla piazzetta dell’agriturismo “Cà dal Martinett” per arrivare fino al condominio Vinzio. Almeno una decina i punti luce che dalla fine dello scorso mese di gennaio a venerdì non hanno dato segni di vita. Nel weekend l’intervento del tecnico dell’Enel, che in poco tempo ha ristabilito la normalità. La situazione è stata segnalata, oltre che ovviamente all’Enel, anche attraverso Facebook: sul gruppo “Sei di Grignasco se...” un residente ha postato alcune foto, a dimostrazione di come per diverse notti la strada della frazione sia stata immersa nel buio.

Quella di Isella con l’illuminazione pubblica è una “relazione” che in passato ha viaggiato tra alti e bassi. Nel 2007 vennero installati nella via comunale i lampioni, ma non vennero mai accesi, perchè mancava un contratto con l’Enel per l’allacciamento della corrente. La cosa si è protratta nel tempo, perchè l’amministrazione in carica in quel periodo tardava ad accettare i preventivi dell’Enel, che nel frattempo scadevano e la pratica si doveva riaprire. Nel gennaio del 2010, dopo due anni in cui hanno avuto una funzione puramente estetica, i lampioni sono stati accesi. Insieme a quelli di Isella furono attivati all’inizio del 2010 anche i lampioni delle frazioni Torchio e Pianaccia.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...