Notizia Oggi

Stampa Home

La Gessi tra le venti migliori aziende dell'arredo ''made in Italy''

Per la rubinetteria una crescita a doppia cifra
Articolo pubblicato il 03-06-2016 alle ore 10:52:15
La Gessi tra le venti migliori aziende dell'arredo ''made in Italy'' 3
Il cda della Gessi

C’è anche la valsesiana Gessi tra le 20 più importanti aziende italiane del Made in Italy. A decretarlo è uno studio firmato Pambianco e pubblicato sul quotidiano economico-finanziario “Il Sole 24 ore”. Gessi, che ha sede a Vintebbio di Serravalle, è indicata tra i 20 colossi dell’arredo, unica realtà del comparto bagno.

Lo studio tiene conto di diversi fattori: dimensione di fatturato, notorietà del brand e internazionalizzazione. Accanto all’azienda valsesiana ci sono altri nomi di prestigio come Natuzzi, Poltrona Frau, Molteni, Flos, B&B Italia, Poliform, Artemide, Kartell e Snaidero, che insieme alla stessa Gessi realizzano congiuntamente più del 15 per cento del fatturato complessivo dell’intero settore, tra i più importanti pilastri del made in Italy.
Il 2015 è stato un anno d’oro per la Gessi, che lo ha chiuso con un fatturato di circa 110 milioni e una crescita a doppia cifra (più 12 per cento) rispetto all’anno precedente. Ma non solo: l’azienda ha anche visto salire la sua quota export all’80 per cento, andando così a coprire circa il 13 per cento delle esportazioni italiane del comparto bagno. Un dato, questo, che ne fa la prima azienda italiana del settore e tra i top cinque europei.

L’azienda è guidata da un consiglio di amministrazione prestigioso, che unisce Gian Luca Gessi, Eusebio Gualino e Paolo Giroldi, a un dirigenza di alto stand in una struttura manageriale che si pone come garanzia di innovazione continua e stabilità.
Cresce intanto anche la moltitudine di filiali che l’azienda ha nel mondo: l’apertura di Gessi Russia a fine 2015 ha fatto seguito all’altrettanto recente apertura di Gessi Singapore e Gessi Cina. La realtà produttiva valsesiana prosegue nella propria crescita multinazionale, con filiali dagli Stati Uniti all’Asia, attraverso investimenti indirizzati verso obiettivi strategicamente identificati e il rafforzamento delle posizioni di leadership nei principali mercati, pur rimanendo irrinunciabilmente radicata nel proprio territorio, la Valsesia, e a una visione etica del business.
La visione imprenditoriale unita a creatività e perseguimento dell’eccellenza hanno infatti portato, in poco più che 20 anni, a far nascere uno dei marchi di design per il bagno più conosciuti ed apprezzati in tutto il mondo, valore e orgoglio del territorio valsesiano e del Piemonte intero. In questi anni Gessi ha anche creato una storia di innovazione nella concezione e nel design del bagno, con concetti orientati allo stile e al benessere che hanno contribuito a migliorare la qualità della vita e del tempo spazi più privati e personali dell’abitare. Con ciò Gessi è divenuta l’azienda di assoluto riferimento a cui l’industria guarda, un trendsetter a livello internazionale.

Questo percorso ha condotto Gessi a proporre il prodotto stesso, non solo come oggetto materiale di alto profilo estetico, ma come concetto carico di significati positivi, con l’ambizione di arricchire gli spazi dell’abitare, rendendo speciale l’esperienza del quotidiano e di migliorare la vita delle persone. Grandissima sensazione ha quindi naturalmente suscitato la presentazione alla “Design Week 2016”, appena conclusa, del nuovo rivoluzionario concetto “Equilibrio”, un vero e proprio archetipo esprimente ai più alti livelli il sistema Gessi dei valori di benessere e di attenzione all’uomo e alla natura.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...