Notizia Oggi

Stampa Home

La piscina di Ghemme all'asta per mezzo milione

Gli interessati potranno visitare l’immobile prendendo appuntamento con l'ufficio tecnico
Articolo pubblicato il 12-03-2017 alle ore 12:56:36
La piscina di Ghemme
La piscina di Ghemme

All'asta la piscina di Ghemme. Nei giorni scorsi è stato indetto il bando per la vendita dell'immobile di proprietà comunale: la base è di 521mila e 500 euro.

L’impianto, con vasca scoperta e zona spogliatoi, è stato realizzato agli inizi degli anni Novanta. «L’immobile – illustra l’amministrazione nel bando - è posto in zona periferica in un contesto di zona agricola e vi si accede direttamente dalla strada provinciale 299 tramite un breve tratto di strada privata. Il fabbricato, a un piano fuori terra, è costituito da spogliatoi e accessori, due vasche esterne scoperte, locali tecnici, impianti e servizi, oltre ad aree libere annesse, in parte pavimentate e in parte a verde, due campi da gioco e un parcheggio antistante piantumato ma non asfaltato. La struttura è dotata di impianto elettrico, idrico-sanitario e non è dotata di impianto di riscaldamento in quanto trattasi di struttura stagionale utilizzata esclusivamente nel periodo estivo».

Per partecipare all'asta bisogna compilare la domanda reperibile sul sito del Comune di Ghemme e lasciare una cauzione provvisoria pari a 52.150 euro, oltre ad adempire a tutte le formalità descritte nel bando, disponibile sugli albi pretori del Comune di Ghemme e dei comuni vicini.

Il termine ultimo per consegnare le offerte è fissato a mezzogiorno del 10 aprile, mentre l’asta sarà il giorno successivo alle 10. L’offerta deve pervenire in plico chiuso portata a mano all’Ufficio Protocollo del Comune di Ghemme, o tramite corriere oppure posta. Gli interessati potranno visitare l’immobile prendendo appuntamento con il personale dell’ufficio tecnico chiamando il numero 0163.840982.

 

 

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...