Notizia Oggi

Stampa Home

La sfida dell'Associazione handicappati: 200mila euro per ampliare la comunità

Sabato sera una cena a Portula
Articolo pubblicato il 05-05-2016 alle ore 13:22:59
La sfida dell'Associazione handicappati: 200mila euro per ampliare la comunità 3
Al centro, il presidente Italo Marchi

Una nuova e impegnativa sfida dell'Associazione handicappati Valsessera: trovare 200mila euro per ampliare e potenziare la comunità alloggio per disabili “L'albero” di Masseranga. Sabato sera il progetto è stato presentato durante una cena all'asilo di Portula, che è anche stato il primo evento organizzato con lo scopo di raccogliere fondi per questo progetto

«Oltre a eventi benefici di questo tipo – sottolinea il presidente Italo Marchi – stiamo chiedendo contributi alle Fondazioni perché si tratta di una cifra di grossa entità e noi da soli non possiamo certo arrivare a raccoglierla. I Comuni di Portula, Coggiola e Pray si sono uniti per richiedere i contributi, purtroppo altri Comuni non si sono aggregati e questo non dà la possibilità di ottenere un punteggio più alto per poter accedere a questi fondi. Ci stiamo guardando intorno e stiamo chiedendo la collaborazione di benefattori e degli enti per poter portare avanti questo nostro sogno e trovare chi finanzia». 

I lavori riguardano la ristrutturazione del piano terra che anni fa ospitava la scuola materna. Il progetto prevede la realizzazione di una palestra con spazio per la fisioterapia. Verrà creata la zona pranzo, un ambulatorio per il medico con i servizi igienici, la cucina, un'aula laboratorio e due appartamenti di sgancio per persone disabili autosufficienti. Altri interventi interesseranno il piano superiore dove verrà realizzato un ufficio.

«In tutta onesta, è impossibile prevedere quando si potranno iniziare i lavori – continua Marchi – l'idea è comunque quella di iniziare un primo lotto, di circa 160mila euro, per dare la possibilità agli ospiti di usufruire degli spazi di cui hanno bisogno. I minialloggi verrebbero realizzati in un secondo tempo. Speriamo davvero di poter partire e di migliorare i servizi degli ospiti, noi crediamo davvero molto in questo progetto».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...