Notizia Oggi

Stampa Home

La Valsesia sconvolta per la morte di Pietro Gilodi

L'uomo era un noto alpinista
Articolo pubblicato il 20-04-2016 alle ore 19:41:55
La Valsesia sconvolta per la morte di Pietro Gilodi 3
Pietro Gilodi

In queste ore il mondo dell'alpinismo valsesiano è attonito davanti alla notizia della morte di Pietro Gilodi, travolto da una valanga in Valgrisenche mentre stava facendo scialpinismo con un amico di Mezzenile, centro in provincia di Torino. Secondo quanto risulta dalla prime indagini, i due stavano effettuando un tratto in salita sulla Testa del Rutor. La neve avrebbe ceduto sotto il peso di chi in quel momento era davanti, avrebbe trascinato poi anche chi stava dietro e avrebbe preso velocità, spostando i due due uomini per almeno 500 metri. Fino ad arrivare al bordo di un precipizio: neve e corpi sono volati lungo un costone roccioso per quasi cento metri. Non c'è stato nulla da fare.

Pietro Gilodi, personaggio notissimo in zona, negli anni scorsi aveva gestito la Capanna Margherita sul Monte Rosa. Attualmente viveva in frazione Merlera di Cellio. Aveva solo 59 anni.

(maggiori particolari domani su Notizia Oggi)

Attualità

Cronaca

Politica

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...