Notizia Oggi

Stampa Home
La storia

L'Accademia Borgomanero fa il tifo per Simone

Il bimbo di 10 anni è in cura all'ospedale di Firenze da tempo
Articolo pubblicato il 07-04-2016 alle ore 15:15:01
L'Accademia in visita a Simone
L'Accademia in visita a Simone



Martedì 5 aprile, l'Accademia Borgomanero ha conosciuto la storia di Simone, bimbo di 10 anni. Già in cura da tempo a Firenze, Simone si trovava di passaggio da Borgomanero dove la fatalità ha voluto che avesse un peggioramento. Dopo 10 giorni di cure al reparto di Pediatria dell'ospedale di Borgomanero, in cui il suo coraggio e la sua forza hanno avuto la meglio su tutto, il Primario del reparto di Pediatria Oscar Nis Hitink lo ha visto triste. La sensibilità dell'uomo ha imposto alla professionalità del medico di non far lasciare, a Simone, Borgomanero da triste. Memore che gli unici sorrisi del bimbo erano scaturiti dai simpatici battibecchi sul calcio (Simone tifoso juventino, il dottore tifoso interista), voleva regalargli un momento un po' particolare. Così ha pensato di lasciargli un ricordo calcistico della città e siamo stati contattati. Appena giuntaci la richiesta, avremmo voluto essere tutti presenti, per portargli il nostro più sincero e affettuoso in bocca al lupo, ma non è stato possibile. Il Presidente Giancarlo Vezzola, il mister della prima squadra Roberto Bonan, il capitano Marcello Guidetti, il portiere Marco Ramazzotti, il centrocampista Luca Gessa in rappresentanza dei giocatori della Prima squadra e di tutta la società dell'Accademia Borgomanero, sono andati a trovarlo proprio alcune ore prima che venisse dimesso per ritornare a Firenze. Insieme a lui porterà alcuni gadget rossoblù, una maglietta e un gagliardetto della Juve regalati dal Presidente Vezzola. Siamo davvero felicissimi più di ogni qualsivoglia vittoria, di essere riusciti a regalargli 15 minuti di serenità e spensieratezza con la speranza di avergli lasciato da portare con sé un bel ricordo della sua esperienza borgomanerese. Siamo sicuri che riceverà un'accoglienza particolare anche al suo rientro a Firenze visto che voleva indossare il cappellino dell'Accademia e la maglia della Juve.
Forza Simone, che il tuo coraggio e la tua forza non ti abbandonino mai. Siamo tutti vicini a te e ai bambini speciali come te! In bocca al lupo.


Un ringraziamento doveroso al dottor Hitink e a tutto il reparto di Pediatria. La loro sensibilità e umanità offrono molte sicurezze a tutti i genitori del territorio.Sono un nuovo Blocco di testo, pronto per il tuo contenuto

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...