Notizia Oggi

Stampa Home

Lacrime in consiglio: a Romagnano Roberto Zanetta costretto a lasciare

Per incompatibilità tra il ruolo di consigliere e la consulenza remunerata per un altro ente pubblico
Articolo pubblicato il 15-07-2016 alle ore 20:56:01
Lacrime in consiglio: a Romagnano Roberto Zanetta costretto a lasciare

 2
L'abbraccio tra il sindaco e l'ex capogruppo

C’è stata molta commozione lunedì sera nel consiglio comunale di Romagnano. Nel corso della seduta, il capogruppo di maggioranza, l’avvocato Roberto Zanetta, da 12 anni in amministrazione, ha dovoto salutare i colleghi ed amici. Un passo obbligato quello delle dimissioni:  la Corte dei conti ha recentemente sancito l’incompatibilità tra il ruolo di consigliere e la consulenza remunerata per un altro ente pubblico. Siccome nel frattempo Zanetta aveva assunto la difesa civile di due Comuni della zona, ha dovuto scegliere tra la professione, che implica appunto tali incarichi, e il posto in consiglio comunale. «E’ stata una scelta sofferta - dice Zanetta -. Ho sperato fino all’ultimo che arrivasse una nota di chiarimento, ma alla fine ho dovuto decidere. A malincuore ho lasciato il consiglio, sapendo che la stessa situazione si sarebbe potuta ripresentare».

«E’ una profonda ingiustizia - dice il sindaco Cristina Baraggioni, durante il saluto in aula visibilmente commossa -. Costringono gli amministratori a fare delle scelte assurde. Poi tra qualche mese sono capaci di cambiare ancora le regole. Zanetta era entrato in amministrazione con me per la prima volta con il sindaco Carlo Brugo. Siamo cresciuti insieme; in 12 anni abbiamo visto Romagnano trasformarsi, con gli insediamenti commerciali lungo via Novara, il recupero di villa Caccia e, ultimamente, la revisione dello statuto comunale, il cui studio si deve proprio a Zanetta. Il suo è stato un apporto di altissima qualità, professionale e umana». Zanetta ha già annunciato che seguirà  da vicino il gruppo guidato da Baraggioni. Dichiarazioni di solidarietà sono arrivate anche dalla minoranza, sia di Alessandro Donetti che di Silvio Landolfa.

Al posto di Zanetta subentra il primo consigliere escluso, Patrizia Brugo, mentre capogruppo diventa l’assessore Rossana Fornara.  Anche Patrizia Brugo, di mestiere responsabile amministrativa all’istituto comprensivo, era già stata in consiglio nella passata amministrazione. «Una persona validissima - dice Baraggioni - e molto preparata, per via del suo lavoro, per quanto riguarda le questioni legate al bilancio».
Nei prossimi giorni il sindaco procederà con un “rimpasto” nell’attribuzione delle deleghe.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...