Notizia Oggi

Stampa Home

L'Agnona Bocce alle finali di Coppa Italia

Il sogno sfuma conto i campioni nazionali
Articolo pubblicato il 03-11-2016 alle ore 13:27:01
L'Agnona Bocce alle finali di Coppa Italia 2
Agnona Bocce 2016

Ribalta tricolore per i portacolori dell'Agnona bocce. La squadra ha gareggiato alla fase finale di Coppa Italia nel settore volo, in rappresentanza del comitato di Vercelli. Per la società sportiva cittadina è stata la prima partecipazione alle prove nazionali di questa competizione, valida per la categoria C.

Le gare per il titolo si sono disputate a Savona. L’Agnona bocce ha ottenuto la qualificazione alla fase finale dopo aver concluso al primo posto, su diciassette formazioni, la graduatoria a punti calcolata sulla base delle gare che si sono svolte settimanalmente sul territorio provinciale. Così, alle prove in Liguria la bocciofila agnonese (che conta trentadue iscritti) si è presentata con i borgosesiani Massimo Mazzola, Stefano Dresti ed Elvio Angelino e i quaronesi Bartolomeo Tolentino ed Enrico Bertona. Il quintetto non è però stato fortunato nel tabellone degli incroci che lo ha opposto alle altre compagini (in tutto trentadue) finaliste alla coppa nazionale: la loro prova si è conclusa dopo un successo e due sconfitte, queste contro le forti squadre dei comitati di Torino e di Massa Carrara, che hanno poi concluso rispettivamente al primo e al terzo posto della manifestazione.

La partecipazione alla fase finale di Coppa Italia finirà nella bacheca dell'Agnona bocce, andando a fare il paio con la precedente esperienza al campionato italiano di società nella categoria D che qualche anno fa si concluse con il secondo posto.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...