Notizia Oggi

Stampa Home
Quest'anno molte tradizione dovranno adeguarsi allo stato di massima pericolosità

L'allarme incendi spegne il falò di Rongio

Anche la fiaccolata del Natale Alpino si farà con torce elettriche
Articolo pubblicato il 19-12-2015 alle ore 18:10:57
L'allarme incendi spegne il falò di Rongio 3
Niente falò di Rongio, quest'anno

L'allarme per gli incendi spegne le tradizioni: troppo pericoloso di questi tempi accendere grossi fuochi nei paesi oppure fare fiaccolate lungo i sentieri. E allora bisogna adeguarsi, anche perché la Regione ha da tempo decretato lo stato massima pericolosità. Accade così che uno dei falò più celebri della zona, quello di Rongio di Masserano, quest'anno non si faccia. Il tradizionale "falò dell'abbondanza" era un evento che attirava gente da lontano: si issava una pianta nel sagrato della chiesa con le fascine intorno; e poi si dava fuoco al termine della messa della vigilia. 

Ma anche le fiaccolate hanno i loro problemi: questa sera per esempio è in programma la classica camminata notturna organizzata da Cai Valsessera e dai Falchi azzurri di Crevacuore: si andrà dalla località Zuccaro al santuario del Cavallero, ma con le torce elettriche. E seguirà la stesa sorte anche il classico Natale Alpino del Cai, che quest'anno è in programma a Scopello, con fiaccolata sino all'oratorio di San Bernardo: salvo miracoli del meteo, si andrà con torce elettrche portatili.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...