Notizia Oggi

Stampa Home

L'ambulanza non fa in tempo ad arrivare, bimbo nasce in casa

Articolo pubblicato il 29-04-2016 alle ore 10:59:05
L'ambulanza non fa in tempo ad arrivare, bimbo nasce in casa 2
Foto d'archivio

Sono stati parti davvero incredibili quelli di una mamma di 34 anni di Oleggio.

Il suo primo figlio, Samuele, era nato sulla Croce Rossa che la stava trasportando all'ospedale di Novara. Era il 2012 e la donna era appena alla 33esima settimana, non si aspettava certo un parto tanto veloce.

Quattro anni dopo la storia si è quasi ripetuta, ma con un epilogo ancora più veloce. Lo scorso 9 aprile la donna è entrata in travaglio: ha fatto giusto in tempo ad avvisare la madre, che a sua volta ha chiamato il 118. La donna ha aiutato la figlia con le indicazioni che le venivano fornite al telefono e nel giro di pochi minuti, una decina, il bambino è nato. Quando è arrivata la Croce Rossa, il bambino era già nato. Mamma e bambino, ancora legati dal cordone ombelicale, sono stati caricati in ambulanza e trasportati all'ospedale.

 

 

 

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...