Notizia Oggi

Stampa Home

L'Asl: all'ospedale di Vercelli non si tagliano servizi per gli ammalati di tumore

La speigazione dopo gli allarmi
Articolo pubblicato il 01-07-2016 alle ore 06:40:03
L'Asl: all'ospedale di Vercelli non si tagliano servizi per gli ammalati di tumore 3
L'Asl: all'ospedale di Vercelli non si tagliano servizi per gli ammalati di tumore 3

Nessuna chiusura e soprattutto nessuna cessazione di servizi. L'Asl di Vercelli interviene per dare la sua versione sugli atti che, con la nuova organizzazione, cancellano il Cas (Centro accoglienza e servizi) per i malati oncologici e il reparto di oncoematologia. «Ribadiamo con estrema fermezza - spiega il direttore generale Chiara Serpieri - che entrambe le attività continueranno ad essere svolte per i nostri cittadini e, ancora di più, il Cas è chiamato a giocare un ruolo fondamentale nei percorsi oncologici, tanto da essere il centro di riferimento dell’attività». 

Questo perchè l’attività oncologica non sparisce ma «è inserita in un più ampio concetto di "rete" il cui principio è quello di guidare i pazienti verso i centri di riferimento più appropriati per il tipo di patologia. Chiariamo nuovamente che il Cas è stato potenziato nella sua funzione e reso il centro del percorso oncologico. Lì avviene il primo accesso del paziente e vengono fornite le indicazioni necessarie ad affrontare da subito e con percorsi protetti e preferenziali tutti gli esami necessari per la stadiazione della malattia e i successivi esiti di cura e controlli».

E' chiaro, conclude l'Asl, che il passaggio alla nuova organizzazione non è cosa semplice, e per di più deve fare i conti con i problemi legati al personale, «ma confermiamo che la nostra priorità è e resta assolutamente quella di garantire i servizi come previsti dalla rete oncologica della nostra regione».

 

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...