Notizia Oggi

Stampa Home
L'intervento

L'Asl: «No i profughi nell'ex discoteca Igloo»

L'azienda sanitaria non ritiene i locali idonei
Articolo pubblicato il 03-03-2016 alle ore 16:24:19
L'Asl boccia la proposta dell'ex Igloo
L'Asl boccia la proposta dell'ex Igloo

«I profughi non potranno di certo essere ospitati nello stabile dell'ex Igloo». E' la nota dell'Asl Vercelli sulla proposta lanciata dal sindaco di Borgosesia Gianluca Buonanno e dal primo cittadino di Varallo Eraldo Botta per accogliere i richiedenti asilo. Aggiunge l'azienda sanitaria vercellese: «Appare incomprensibile come ci si possa stupire che uno stabile attualmente con connotazioni strutturali incompatibili, possa essere valutato positivamente in assenza di un adeguato progetto di intervento di ristrutturazione. Al servizio di igiene e sanità pubblica (Sisp) diretto dal dottor. Bagnasco, è stato formalmente richiesto dal Comune di Varallo di pronunciarsi in ordine all’idoneità (sanitaria) per l’accoglimento dei profughi relativamente ad una struttura destinata all’intrattenimento dei giovani (ex discoteca)».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...