Notizia Oggi

Stampa Home

Le tele di Elisabetta Viviani in mostra a Carcoforo

L'esposizione resterà aperta fino al 20 agosto
Articolo pubblicato il 03-08-2016 alle ore 11:48:58
Le tele di Elisabetta Viviani in mostra a Carcoforo 2
Un momento dell'inaugurazione della mostra

E’ stata inaugurata nel fine settimana la mostra di quadri  Elisabetta Viviani a Carcoforo. 

Il sindaco Marino Sesone e Vittorio Bertolini, presidente della Pro loco, nel 50° di fondazione dell‘associazione hanno inaugurato la mostra di quadri Elisabetta Viviani,  al suono della cornamusa intonato dal giovane Jacopo Ragozzi  che ha richiamato alle terrazze fiorite davanti al municipio  gli amici milanesi  e valsesiani, provenienti da diversi paesi, alcuni poeti della zona (Usellini, Camurri) e il pittore Gaetano Tomasello. Un gruppo di signore con il costume, con Jonny Ragozzi  ha reso più variopinto il gruppo dei presenti.  Presenti anche Otmaro Maestrini di Otma edizioni (agenda dei poeti)  Flavio Maestrini e Marta Dellavedova.

Flavio Maestrini ha brevemente raccontato lo stile pittorico realista di Elisabetta Viviani, che ha recentemente scoperto la Valsesia e se ne è innamorata. Ha poi ringraziato il sindaco Marino Sesone, Denise Sesone per le miacce, Vittorio Bertolino per l’organizzazione della mostra fino al 20 agosto, Marco Bertolini per la Società Carcoforese del tiro a segno che ospita la mostra nella storica, il gruppo Walser Carcoforo  accompagnato da Giovanna Riva, Cecilia Bertolini, Rita Bagozzi, Cristina Sormani, Marisa Quazzola, Emma Dellavedova. Ringraziamenti anche a Maurilio Della Vedova e tutta la famiglia: Pia, Emma; Gianfranca, Giuseppe Ceccato, Gianpiero Barinotti e Marta,  Renato Giudice, Pietro Bondetti. Marta DellaVedova ha poi brevemente ringraziato coloro che si impegnano per la fioritura del paese, che nel 2015 ha ottenuto i tre fiori (su 4 nel Concorso Nazionale Comuni Fioriti: Cecilia Bertolini, Rita Bagozzi e Pia Dellavedova e tutti coloro che rendono più ridente ed accogliente questo piccolo paesino di alta montagna. Ha inoltre espresso gratitudine a tutti coloro che hanno dato il loro supporto per prodotti per il “catering”: Piera Ragozzi, Antonietta Giudice, Denise Sesone, Pieraldo Manetta, Caterina Bertolini, Renato Bertolini, Simone Quazzola, Erika Novali. . Non è mancato un ricordo a Sergio Manetta, prematuramente scomparso di cui tutti  ricordano la collaborazione, la simpatia mascherata e l’ironia.  A questo punto il sindaco, fatto omaggio agli ospiti del libro fotografico di Giorgio Farinetti su Carcoforo, ha simpaticamente ceduto la fascia tricolore a Maurilio Dellavedova, l’artigiano artista del legno, storico riferimento per il piccolo comune alpino,  che ha tagliato il nastro aprendo di fatto la mostra: i quadri ritraggono scorci di Carcoforo, di Varallo, di Milano. Alla fine il pubblico ha potuto gustare l’aperitivo grazie al salagnun di Caterina e Agnese Ragozzi,  la toma del Bruc della famiglia Caresana –Quazzola oltre ai salatini del Nuovo Capriccio di Varallo offerti da Marta per la Bottega del Corredo. Le vivande erano offerte dalla casa editrice dell’agenda dei Poeti con l’aiuto di Euro Di Luzio, Daniela Aiello, Saula Di Luzio e Fabio Restelli di Milano in eleganti brocche Alviero Martini.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...