Notizia Oggi

Stampa Home
Basket

Lorenzo Pansa saluta i tifosi di Valsesia Basket con una lettera su Facebook

Il tecnico ha deciso di lasciare il proprio incarico per approdare a una nuova società
Articolo pubblicato il 23-06-2016 alle ore 07:14:03
Lorenzo Pansa premiato a Montecatini
Lorenzo Pansa premiato a Montecatini

Un po' a sorpresa coach Lorenzo Pansa ha deciso di lasciare l'incarico di tecnico di Gessi Valsesia per rispondere alla chiamata di un'altra squadra di serie B (Moncalieri). Una scelta che ha preso in contropiede la società lasciando un po' di amarezza. Intanto il tecnico di Casale ha salutato con una lettera i tifosi pubblicata sulla sua pagina Facebook.

«Nello sport e nel lavoro, come nella vita, ci sono decisioni difficili da prendere, decisioni che a volte vanno prese non ascoltando quello che il cuore dice.
In questi due anni siamo cresciuti moltissimo, come squadra, come club, come interesse del pubblico: quest'ultimo punto e' quello di cui vado più fiero, perché siamo riusciti a contagiare i nostri tifosi con la nostra energia e con ciò che trasmettevamo.
Ora, dopo questi due anni indimenticabili, ho scelto di prendere una strada diversa, di continuare un percorso di crescita come allenatore lontano da quel paese che ha adottato me e la mia famiglia con grande amore fin dal primo giorno: la scelta non è stata facile, ma c'e' la consapevolezza di aver dato davvero tutto per questa maglia e per questi colori. So che tanti non capiranno la mia decisione, ma spero che tutti abbiano percepito quanto ci ho messo in termini di impegno in queste due esaltanti stagioni: chi mi è stato più vicino, sa anche quanto sia stato difficile prendere la decisione di separarmi dalla maglia nero arancio
Desidero ringraziare davvero tutta la famiglia del gruppo dirigenti di Gessi Valsesia Basket: per la fiducia accordatami due anni fa, per il supporto in queste due stagioni e per la decisione di assecondare la mia scelta di prendere una strada diversa. Voglio ringraziare tutti i tifosi, che giorno dopo giorno sono cresciuti e ci hanno accompagnati anche a centinaia di km di distanza. Lascio un club ed una piazza che oggi è diventata una realtà importante nel terzo campionato nazionale: lo faccio con il groppo in gola di chi lascia non un posto di lavoro ma un posto che era diventato una seconda famiglia, ma anche con l'orgoglio di aver contribuito alla crescita ed al consolidamento della pallacanestro in Valsesia.
Da parte mia, solo grazie. Perchè a volte, dire GRAZIE, conta più di mille altre parole.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...