Notizia Oggi

Stampa Home

Lozzolo, carabinieri a messa per insegnare a difendersi dai ladri

Dopo aver registrato diversi tentativi, ora si è pensato di dare un aiuto concreto alla popolazione con incontri a messa
Articolo pubblicato il 15-12-2017 alle ore 13:19:47
 Lozzolo, carabinieri a messa per insegnare a difendersi dai ladri

 1
Lozzolo, carabinieri a messa per insegnare a difendersi dai ladri 1

 Una lezione di difesa dai furti nella chiesa parrocchiale di Lozzolo.  Il comandante della stazione carabinieri di Gattinara lo scorso fine settimana ha partecipato alle messe dello scorso fine settimana spiegando come difendersi da furti e raggiri, per una volta don Jarek Dobkowsky ha lasciato la propria postazione ai carabinieri per una comunicazione importante.

Il progetto voluto dall’amministrazione comunale ha suscitato da subito grande interesse. «Visti gli episodi di furti e raggiri che si sentono abbiamo pensato di dare l’opportunità ai cittadini di conoscere i consigli dell’Arma dei carabinieri - commenta il sindaco Roberto Sella -. E’ stata una iniziativa apprezzata che sicuramente è servita per fare informazione».

In particolare il comandante della stazione carabinieri di Gattinara ha messo in allerta i fedeli sugli episodi di truffe dando consigli utili. Per prima cosa mai avere paura di chiedere i documenti e soprattutto è importante sempre fare una telefonata di verifica in più al Comune o direttamente ai carabinieri. Se quelli alla porta sono truffatori spariranno nell’arco di breve tempo. Inoltre occorre segnalare persone sospette che si aggirano per il paese o auto non conosciute. Le forze dell’ordine sono sempre pronte a intervenire per un normale controllo.

«E’ una iniziativa che è stata portata avanti con la parrocchia che ha messo a disposizione la chiesa parrocchiale e l’Arma dei carabinieri sempre vicina al nostro territorio- conclude Sella -. Contiamo comunque di riproporla ancora in altre occasioni». Il consiglio finale dunque è sempre segnalare movimenti sospetti in paese.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...