Notizia Oggi

Stampa Home

Lozzolo ha dato l'addio a Lidio Gatti

Aveva 88 anni
Articolo pubblicato il 25-07-2017 alle ore 14:16:11
Lozzolo ha dato l'addio a Lidio Gatti 2
Lidio Gatti

Lozzolo ha dato l’addio al suo storico sindaco. E’ morto Lidio Gatti all’età di 88 anni, geometra e amministratore del paese. Lascia la moglie Ida, il figlio fabrizio con Monica, le cognate Dilva ed Emilia. Il funerale si è svoltoieri mattina.  

Ancora nel 2012 si era presentato alle elezioni entrando però in minoranza, lasciò poi il ruolo di consigliere dopo qualche mese rimanendo sempre comunque attento all’attività amministrativa del paese. Il geometra Gatti è stato protagonista della vita amministrativa di Lozzolo sin dagli anni del "boom economico", durante i quali ha ricoperto due mandati da assessore nelle amministrazioni rispettivamente guidate da Romano Avondo e Renzo Motta.

Ma è all'inizio degli anni Ottanta, e più precisamente nel 1983, che inizia un periodo in cui il professionista lozzolese guida il Comune. Infatti ininterrottamente per quattro mandati, e fino al 2001, ricoprirà la carica di sindaco. A causa del limite dei due mandati consecutivi, dal 2001 al 2006 ricopre l'incarico di vicesindaco ed assessore delegato nella compagine guidata dal cavalier Loris Delmastro che era in precedenza stato suo vicesindaco.


Nel 2006 torna in campo con una squadra totalmente rinnovata e si impone nuovamente sullo sfidante, aggiungendo nel proprio palmares il quinto mandato. L’ultima sua apparizione in sala consigliare risale appunto al 2012. A tutto ciò si devono aggiungere i numerosi incarichi ricoperti in diversi enti ed organismi, sia nel paese che al di fuori, in rappresentanza di Lozzolo e, ultima in ordine di tempo, la prestigiosa carica di presidente della Comunità collinare "Aree Pregiate del Nebbiolo e del Porcino" che ha ricoperto per ben tre anni.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...