Notizia Oggi

Stampa Home

Lutto a Boca: è morta la mamma del sindaco

Giuseppina Sacco era nata nel 1921
Articolo pubblicato il 19-07-2016 alle ore 21:26:35
Lutto a Boca: è morta la mamma del sindaco 2
Giuseppina Sacco

Si è spenta la scorsa settimana Giuseppina Sacco, mamma del sindaco di Boca Pierangelo Puricelli. Nata a Bogogno (la famiglia Puricelli, ora residente a Boca, è infatti di origine bogognese) nel 1921, la donna si era mantenuta in ottima forma fino a un’età avanzata: aveva infatti raggiunto i 94 anni in buona salute, camminando letteralmente sulle sue gambe. Solo negli ultimi mesi aveva avuto alcune difficoltà che, con il tempo, l’avevano costretta a letto.

Convolata a nozze nel 1940, Sacco ha avuto quattro figli,  rimasti in tre in seguito alla prematura scomparsa di una figlia. Casalinga, la donna si era sempre occupata a tempo pieno della cura dei bambini e della casa. Era rimasta vedova piuttosto giovane, nel 1980, dopo quarant’anni di vita coniugale.
Come accade spesso a quelle persone che hanno conosciuto momenti storici difficili nell’arco della loro vita, la donna rivelava una personalità “tosta”, che non si lasciava scoraggiare facilmente dalle difficoltà.
 

«Mia mamma ha sempre avuto un carattere piuttosto deciso – la ricorda con affetto il sindaco Puricelli – era buona, ma sapeva anche farsi rispettare».
In particolare, dello stretto rapporto che li legava, Puricelli conserva un ricordo risalente all’infanzia: «Ricordo che mi difendeva da mio papà Enrico quando, da bambino, combinavo qualche guaio e lo facevo arrabbiare». I parenti e gli amici le hanno tributato l’ultimo saluto a Giuseppina Sacco nella giornata dello scorso giovedì.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...