Notizia Oggi

Stampa Home

Maggiora, il dj Marco Pigato scala le classifiche

Il deejay sta raggiungendo diversi traguardi musicali
Articolo pubblicato il 10-04-2017 alle ore 09:37:33
Maggiora, il dj Marco Pigato scala le classifiche 1
Maggiora, il dj Marco Pigato scala le classifiche 1

Il deejay maggiorese Marco Pigato colleziona successi musicali in Inghilterra e negli Stati Uniti. Il ragazzo, noto in arte come dj Mark Pigato, professionista da 27 anni, lavora al Phenomenon di Fontaneto d’Agogna e al “Big bamboo” di Borgomanero. Negli ultimi mesi ha ottenuto un undicesimo posto nella top 100 inglese di “Track it down”, l’inserimento di un brano nella compilation della radio “M2o”, punto di riferimento per gli amanti della musica house, techno e dance, e una collaborazione con una famosissima casa di produzione statunitense specializzata in musica house. A salire nella parte alta della classifica di “Track it down” è stato il brano “Come along”, uscito con l’etichetta di Glamorama Record. Ad attirare l’attenzione di Dino Brown, celebre dj di m2o, è stato invece il brano “Release yourself”. Il brano è stato realizzato da Pigato con il musicista pugliese Chris River e prodotto dalla casa “Keep! Records”, di proprietà dello stesso Brown. «È un pezzo house, ma allo stesso tempo molto adatto alle radio – spiega Pigato – con una buona parte cantata». Il brano è stato lanciato da varie radio nazionali ed è stato inserito nella compilation di radio m2o, con il mix di Dino Brown e Alberto Remondini. Pigato e River ne hanno ricavato anche un video, girato in Puglia, passato sulla televisione di m2o e visualizzato oltre 25mila volte. «Con Chris River, abbiamo già preparato anche un singolo per l’estate, che si intitolerà “Feel it” – aggiunge Pigato – si tratta di un brano dallo stile, appunto, molto estivo, pensato soprattutto per ballare. Speriamo di “fare il botto” anche con questo pezzo e che possa essere inserito nella compilation estiva di m2o».

Il 17 aprile è invece prevista l’uscita di “Better control”, con la casa newyorchese “King Street Sounds”. «Si tratta della seconda etichetta discografica più famosa al mondo per il genere house, tanto che all’inizio, quando il direttore artistico mi ha contattato su Facebook dicendomi che aveva seguito le mie produzioni e gli erano piaciute, ho pensato a uno scherzo». Invece era vero: “Better control”, che si inserisce nella traccia dell’house “classico” con un giro di chitarra in stile funky, sarà quindi promossa anche all’estero. «Penso che nella vita conti trovarsi nel posto giusto al momento giusto, ma il fatto che i miei pezzi siano piaciuti è sicuramente una bella soddisfazione».

 

 

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...