Notizia Oggi

Stampa Home

Maneggio, da discoteca a polo per attività salutari

La proposta è della Duegieffe
Articolo pubblicato il 25-06-2017 alle ore 18:39:48
Maneggio, da discoteca a polo per attività salutari 3
Oggi l'area è in stato di abbandono

Ex Maneggio, da discoteca a polo per attività salutari. La società che ha presentato il progetto chiede al Comune di Romagnano ancora un po’ tempo prima di siglare la convenzione urbanistica. Il progetto è destinato al recupero dell’area mediante un piano esecutivo convenzionato; era stato presentato lo scorso gennaio all’ufficio tecnico del municipio dalla società Duegieffe srl di Novara. La convezione urbanistico-edilizia avrebbe dovuto essere siglata entro 12 mesi dalla delibera che approvava il piano, quindi agli inizi del 2017. I legali di Duegieffe però hanno spiegato che è ancora in corso la trattativa per l’acquisizione di alcune aree rientranti nell’ambito del Pec. Per questo motivo gli imprenditori hanno chiesto una proroga: Duegieffe avrà tempo fino al 19 agosto per decidere cosa fare. «La richiesta di allungare i termini per stipulare la convenzione è un segnale positivo - commenta il sindaco Cristina Baraggioni - che fa ben sperare sul proseguimento del progetto».


Se il piano andrà in porto, al posto quella che era una delle discoteche più in voga negli anni Novanta, e ora un rudere in stato di degrado, dovrebbe sorgere un un centro sportivo, con tanto di campi da tennis e un’area dedicata al benessere; ci sarà anche una zona da dedicare all’ospitalità alberghiera, con un residence e un hotel. Il tutto in mezzo al verde. Quanto rimane dell’ex discoteca invece verrà demolito perché ormai inutilizzabile: l’incendio del gennaio 2008 ha bruciato non solo muri e arredi interni ma ha recato pure danni irreversibili alle reti impiantistiche.


La società immobiliare si farà carico delle opere di urbanizzazione dell’area, in particolare della costruzione di un marciapiede e dei sottoservizi di via Ai Ronchi, nonché della realizzazione di un impianto di illuminazione.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...