Notizia Oggi

Stampa Home

Marco Valle ha raccontato la ''Varallo sparita''

Il volume si trova nelle librerie varallesi
Articolo pubblicato il 10-04-2017 alle ore 10:21:40
Marco Valle ha raccontato la ''Varallo sparita'' 1
Marco Valle ha raccontato la ''Varallo sparita'' 1

Un tuffo nel passato di Varallo con Varallo sparita - Ventiquattro tavole di disegni a matita tratti da antiche iconografie e storiche fotografie” , il nuovo libro di Marco Valle. 

Ne è risultata un’opera originale, che si fa bere in un fiato e che consegna alla storia e alla documentazione iconografica valsesiana un contributo inedito. Le tavole stampate su cartoncino (contenute nella cartella dell’editrice “Nuova Prhomos”) illustrano, con semplici e agili tratti, aspetti indimenticati e altri mai pubblicati di una “cittadella” valsesiana ormai lontana nel tempo ma scolpita indelebilmente nella memoria dei varallesi. «Il ricco patrimonio fotografico esistente - riferisce l’autore - mi ha favorito nella realizzazione di quest’opera, che si avvale anche di diverse ricostruzioni su scorci mai raffigurati e segnalati solo dalla storia come, per esempio, l’antico ponte a schiena d’asino sul Mastallone, la probabile porta ad arco di entrata in piazza, il mitico Castello dei Barbavara a Roccapietra». Con la serie di ventiquattro tavole, già pronte per essere collezionate o incorniciate, anche il fascicolo esplicativo nel quale l’autore giustifica l’ispirazione del proprio lavoro, con riferimenti - «senza confronti, naturalmente», tiene a sottolineare - alle incisioni di Gian Battista Piranesi, agli acquerelli su “Roma sparita” di Franz Roesler, fino agli esempi più importanti e conosciuti della grafica valsesiana dell’Otto-Novecento. La novità editoriale è reperibile nelle librerie varallesi o rivolgendosi all’autore.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...