Notizia Oggi

Stampa Home

Marocchino di 28 anni si scaglia contro i carabinieri

Di notte
Articolo pubblicato il 11-01-2018 alle ore 14:55:26
Marocchino di 28 anni si scaglia contro i carabinieri 2
Foto d'archivio

Qualche giorno fa, a Vercelli, i carabinieri hanno arrestato M. E., 28enne cittadino marocchino residente in città, gravato da precedenti penali per reati in materia di stupefacenti e per violazioni alla normativa sull’immigrazione, perché responsabile di violenza e resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato e ubriachezza. I militari operanti, transitando in piena notte in via Caduti del Lavoro, hanno notato tre persone che stavano discutendo animatamente tra loro; hanno quindi dato il via al controllo e all'identificazione. Nel corso dell’attività, i carabinieri hanno accertato che il 28enne, in stato di evidente ubriachezza, era stato poco prima allontanato da un locale pubblico proprio perché aveva importunato alcuni avventori.

Durante il controllo dei suoi documenti, il giovane ha dato in escandescenze e aggredito verbalmente i carabinieri. Non solo: ha pure sferrato un calcio allo sportello dell’auto e si è scalagliato contro i carabinieri, cercando di colpirli, ma venendo infine immobilizzato e condotto in caserma. L’uomo è stato arrestato e tenuto in camera di sicurezza nella stazione dei Ccarabinieri di Vercelli, dove è rimasto sino alla mattina successiva per lo svolgimento del processo per direttissima, a conclusione del quale è stato scarcerato e sottoposto all’obbligo di presentazione in Procura. 

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...