Notizia Oggi

Stampa Home

Matrimonio a Parone, non succedeva da sei anni

Un'altra cerimonia sarà celebrata a fine mese
Articolo pubblicato il 03-06-2016 alle ore 11:57:20
Matrimonio a Parone, non succedeva da sei anni 2
Gli sposi a Parone

 La chiesa di Parone è tornata ad aprire le sue porte agli sposi. L’ultimo matrimonio era stato celebrato nella frazione varallese circa sei anni fa e sabato scorso si è finalmente avuta una nuova cerimonia. Non solo: ce ne sarà un’altra a fine giugno. Due in un anno solo dunque, un grande evento per la piccola frazione.

A pronunciare sabato il fatidico “sì” è stata la paronese Patrizia Sechi e il carabiniere Stefano Traverso che hanno così coronato il loro amore, unendosi in matrimonio accompagnati dal loro bambino Pietro.
La chiesa dei Santi Pietro e Paolo li ha accolti addobbata di fiori bianchi e rossi: a celebrare la cerimonia è stato il prevosto di Varallo don Roberto Collarini. Tra gli invitati anche alcuni colleghi dello sposo vestiti in alta uniforme che poi all’uscita, come vuole la loro tradizione, hanno formato un arco di spade. Un momento molto particolare e suggestivo. Molto suggestiva anche la cerimonia accompagnata dallo zio della sposa, Tersillo, che ha suonato e diretto il coro locale, mentre spesso il piccolo Pietro andava a sedersi accanto a mamma e papà, e per la mamma di Patrizia, Anir, era inevitabile commuoversi. La festa è proseguita con l’immancabile pranzo e proseguirà con il viaggio di nozze.


«La comunità paronese - scrive Paola Castagnola - è felice della scelta compiuta da Patrizia e Stefano e porge loro gli auguri per un eterno e sincero amore che li guidi per tutta la vita e di continuare a essere degli ottimi genitori di Pietro».
Patrizia Sechi e il carabiniere Stefano Traverso con il prevosto di Varallo e alcuni colleghi dello sposo
Un’altra cerimonia di nozze sarà celebrata a fine giugno.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...