Notizia Oggi

Stampa Home
Personaggio

Max Vercelli si prepara per il campionato italiano di rallycross

Auto nuova per il pilota valsesiano
Articolo pubblicato il 26-02-2016 alle ore 19:17:51
Nuova stagione per Max Vercelli
Nuova stagione per Max Vercelli

 Ha iniziato su una moto da cross, poi è diventato due volte campione italiano sulle quattro ruote, sempre tra lo sterrato. Dopo 15 anni di passione per i motori, Maximiliano Vercelli, 46 anni , è pronto per affrontare una nuova vita sportiva, che potrebbe avere come traguardo addirittura la partecipazione a qualche prova del Mondiale di rally cross. Un'opportunità che è stata offerta al pilota valsesiano, volto noto agli sportivi della zona, dal Team Tedak di Reggio Emilia e da alcuni sponsor locali. Il nuovo progetto prevede innanzitutto la partecipazione al campionato italiano di rally cross, in cui difenderà il titolo conquistato nel 2015. E come l'anno scorso tutte e tre le prove si correranno sul circuito del Pragiarolo di Maggiora: la prima come sempre nel weekend di Pasqua (27 e 28 marzo), la seconda dal 29 aprile al 1º maggio, la terza l'8 e il 9 ottobre. «L'anno scorso – racconta Vercelli – ho vinto due prove su tre e nell'altra mi sono piazzato al quarto posto. A marzo sarò al via nella nuova avventura al volante della nuova Renault Clio MK 4 nella categoria 1600 a due ruote motrici, per me assolutamente nuova. L'obiettivo sarà innanzitutto quello di prendere confidenza con il mezzo, e se tutto andrà per il verso giusto nel 2017 magari potrei cimentarmi in un paio di gare del campionato iridato».
Vercelli, che nell'ultima stagione vanta anche un quinto posto nel campionato europeo, è contento del successo che sta ottenendo anche in Italia il rallycross: «E' una specialità che rispetto all'autocross ha sicuramente una visibilità maggiore soprattutto sui media, basti pensare che il mondiale viene trasmesso in tivù. Poi è sicuramente pià veloce e anche a livello regolamentare ci sono aspetti positivi. Con il “joker lap”, ad esempio, puoi scegliere in quale giro fare la variante e sorpassare così gli avversari, senza dimenticare che nelle prime manche scendono in pista poche macchine e questo rende più facile recuperare».
Con la nuova squadra, Vercelli conta di ripetere i successi ottenuti finora: «Si tratta di un team giovane, che ha grandi idee. Mi hanno chiesto di portare avanti il discorso con la vettura nuova e ho accettato con piacere».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...