Notizia Oggi

Stampa Home

Negozianti di Borgosesia dicono no alla piazza senza parcheggi

Presto le proposte da sottoporre all'attenzione del Comune
Articolo pubblicato il 13-02-2018 alle ore 11:28:31
Negozianti di Borgosesia dicono no alla piazza senza parcheggi 3
Borgosesia, piazza Mazzini

Piazza pedonale e viabilità in centro città: cresce lo scontento dei commercianti. Giovedì sera negozianti e professionisti si riuniranno per far emergere proposte concrete da portare all'esame dell'amministrazione comunale. La decisione di rendere pedonale l'area centrale di piazza Mazzini, chiudendola al traffico e togliendo i parcheggi (ne sono rimasti alcuni, a tempo, su uno dei lati), è dello scorso luglio, a conclusione dei lavori di pavimentazione che hanno coinvolto l'intero centro sino a via Della Bianca. A distanza di sei mesi, gli operatori del commercio hanno tratto le proprie valutazioni, che a breve intendono presentare in Comune.

Un primo incontro in realtà c'è stato, in forma ufficiosa, qualche sera fa, coinvolgendo una cinquantina di operatori del settore che gravitano attorno alla piazza, che hanno così potuto evidenziare il proprio malcontento sulla situazione che si è venuta a creare: «Ed è stato proprio questo incontro, e il buon riscontro di partecipazione, che ci ha stimolato a convocarne un secondo che coinvolgesse tutti i negozianti borgosesiani» viene spiegato dai coordinatori. La riunione generale è convocata giovedì 15 febbraio alle 20.30, nella sede dell'Ascom di viale Varallo.

«Si vuole ampliare l'incontro a più operatori possibile - è anticipato -: ovviamente a tutti i commercianti, e studi di commercialisti, pubblicitari, medici, del centro storico, ossia a tutti coloro che stanno avvertendo una penalizzazione dall'attuale struttura della viabilità cittadina. Nulla di carattere politico: si tratta solo di commercio, la politica resta fuori». E l'obiettivo della riunione è chiaro: «Trovare suggerimenti e soluzioni riguardanti la situazione commerciale attuale, in modo da formare una proposta ufficiale che si andrà a esporre all'amministrazione comunale in un successivo incontro: sarà la nostra voce per non fare che la piazza muoia». 

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...