Notizia Oggi

Stampa Home
Cronaca

Nel vercellese: la rapina finisce con l'omicidio

Il morto è un 37enne che doveva incassare i soldi delle sloc-machine del Vercellese
Articolo pubblicato il 03-05-2016 alle ore 11:47:18
Foto di repertorio
Foto di repertorio

Prima ha rapinato l'addetto alla raccolta dei soldi nelle slot machine, l'ha colpito lasciandolo morente in un bosco nei pressi di Stroppiana. E' stato arrestato ieri Giuseppe Sorrentino, 59enne originario di Acerra (Napoli). La vittima è Andrea Foglia, 37enne di Novi Ligure dipendente di una impresa operante nel noleggio di apparecchi da gioco e macchine distributrici.

E' stata la stessa azienda ad avvertire i militari, da ore non avevano notizie del proprio dipendente. Il Gps montato sul Fiat Fiorino dava però come segnale la zona di Trino e proprio a un posto di blocco l'auto ha cercato di darsi alla fuga. I militari l'hanno bloccato identificando il conducente, appunto Giuseppe Sorrentino che ha subito confessato spiegando di aver rubato l'auto e i soldi dell'incasso delle slot-machine (circa 7500 euro) colpendo l'autista. Addosso l'uomo aveva anche una tessera contraffatta con la scritta “Carabinieri”, oltre a una pistola giocattolo. Subito sono partite le ricerche per trovare Foglia che però è stato trovato senza vita in un'area boschiva del Comune di Gabiano, in territorio di Alessandria.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...